Ferrara, Polizia Ferroviaria: 600 persone controllate, 13 indagate

0
217

(Sesto Potere) – Ferrara – 30 dicembre 2020 – 13 gli indagati e oltre 600 persone controllate, sono questi i risultati dell’attività svolta dal 1 dicembre ad oggi dal personale della Polizia di Stato in servizio presso il Posto di Polizia Ferroviaria di Ferrara. In particolare, un 23enne è stato denunciato per violenza sessuale. Il giovane mentre era a bordo di un convoglio regionale, dopo aver conquistato la confidenza di due ragazzine minorenni, ha rivolto loro proposte di natura sessuale, tentando anche un approccio fisico.

Due individui sono stati denunciati per furto aggravato nei confronti di un quattordicenne, al quale hanno sottratto la somma di 40 euro custodita nel portafoglio; uno dei due è stato immediatamente rintracciato all’interno della stazione, mentre l’altro è stato identificato grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza all’interno allo scalo.

Un 30enne pugliese è stato denunciato per truffa. L’uomo, fingendosi un appartenente alla Polizia, al fine di conquistare la fiducia della vittima, è riuscito a farsi accreditare sulla propria carta postepay, la somma di 600 euro, inscenando on line una finta vendita dell’ultimo modello di una nota consolle per videogiochi.

Le altre denunce sono relative a vari reati tra i quali: rifiuto o falsa attestazione delle generalità, violazioni alla misure di prevenzione, reati contro il patrimonio come l’appropriazione indebita, furto aggravato, estorsione, minacce, ingiurie, percosse e lesioni.