Ferrara, polizia ferma l’autore di una violenza sessuale

0
216

(Sesto Potere) – Ferrara – 15 febbraio 2021 – Il dispositivo previsto dal Questore di Ferrara nei fine settimana finalizzato a verificare l’osservanza del divieto di assembramento, del distanziamento interpersonale e dell’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuali, a seguito delle direttive del Prefetto, recepite in sede di Comitato Provinciale di Ordine e Sicurezza Pubblica, non ha fatto registrare criticità.

Il servizio, diretto da un Funzionario di Polizia, svolto nei vari punti del centro città, ha permesso di controllare giovanissimi che hanno avuto un contegno nel complesso corretto e, in generale, sia i cittadini che i gestori dei locali hanno mostrato responsabilità, collaborando per consentire lo svolgimento delle attività ricreative in sicurezza.

In particolare però sabato, verso le ore 17.30 in questo Corso Porta Reno, personale in servizio di Ordine Pubblico veniva avvicinato da una ragazza minorenne di anni 15, la quale riferiva che poco prima, mentre si trovava seduta insieme ad altre sue amiche sui gradini della Chiesa che si trova ubicata all’angolo tra piazza Trento Trieste e via San Romano, era stata baciata sulla bocca contro la sua volontà da un cittadino straniero, atto fotografato da un amico dell’autore del gesto con il proprio telefono cellulare.

Poco dopo, i due individui venivano rintracciati in questa piazza Trento Trieste e identificati in E.A.A. nato nel 1981 in Marocco, e residente a Ferrara, autore della condotta illecita, incensurato, in regola con le attuali normative sul soggiorno in Territorio Nazionale e A. I., nato nel 1983 in Marocco, senza fissa dimora, incensurato, in attesa di accertamenti internazionaliin quanto richiedente asilo politico in Slovenia. Nell’occasione la vittima riconosceva immediatamente colui che l’aveva baciata e l’uomo che aveva scattato la fotografia.

Sul posto interveniva personale della Squadra Mobile per gli accertamenti specifici, al termine dei quali indagava il cittadino marocchino di 40 anni in stato di libertà per il reato di Violenza Sessuale.