(Sesto Potere) – Ferrara – 5 dicembre 2022 – Nel pomeriggio di ieri personale dell’Upgsp della Questura di Ferrara è intervenuto presso un’attività commerciale cittadina in quanto era stato segnalato un uomo che, dopo aver sottratto della merce, si stava dando alla fuga.

Immediatamente iniziavano le ricerche e l’individuo veniva fermato nei pressi di un esercizio pubblico vicino a quello dove aveva sottratto alcuni beni.

Sul posto gli Agenti delle volanti escutevano a sommarie informazioni le persone presenti apprendendo che il soggetto dopo essere uscito dal negozio senza aver pagato la merce, per guadagnarsi la fuga sferrava un paio di pugni ad un addetto alla sicurezza, proferendo anche parole di minaccia del tipo: “ti taglio la gola”.

A quel punto gli operatori procedevano a perquisire il fermato e trovavano la merce asportata che, essendo rivendibile, veniva restituita all’avente diritto, nell’autovettura in uso al reo veniva rinvenuto un cutter e un tubo di ferro di 85 cm.

A quel punto il malfattore veniva portato presso la locale Questura per l’espletamento delle formalità di rito al termine delle quali veniva tratto in arresto per il reato di rapina impropria e, come disposto dalla  locale Magistratura, messo agli arresti domiciliari presso la propria residenza in attesa del giudizio per direttissima.

Lo stesso, inoltre, veniva denunciato in stato di libertà per il reato di porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere.