Ferrara, polizia arresta due rapinatori cocainomani

0
291

(Sesto Potere) – Ferrara – 4 settembre 2021 – Nella giornata di mercoledì gli Agenti della Questura di Ferrara hanno arrestato, in flagranza di reato,  due uomini copparesi rispettivamente di cinquanta e quaranta anni. I due , verso le ore 16.00, travisati con la mascherina chirurgica, avevano fatto irruzione all’interno del bar-edicola di via Pomposa nr. 114. Uno dei due chiedeva delle sigarette al titolare in quel momento solo al bancone e il secondo improvvisamente gli bloccava le braccia e lo colpiva ripetutamente con pugni per poi impossessarsi  della somma in contanti di 370 euro, prelevandola dalla cassa. I rapinatori si davano successivamente alla fuga tra le vie limitrofe.

polizia questura ferrara

La vittima, successivamente trasportata al locale Pronto Soccorso a causa di copiosa perdita di sangue dal naso, forniva le descrizioni dei due rapinatori grazie alle quali le immediate e serrate ricerche esperite sul territorio da parte delle pattuglie della sezione Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile permettevano di rintracciare in un parchetto ubicato nelle vicinanze uno dei due uomini. Questi, per tentare la fuga attraverso alcuni giardini privati recintati con cespugli e muretti, riportava alcune abrasioni e ferite soprattutto negli arti inferiori.

Il malfattore veniva trovato in possesso della metà  dei soldi rubati ed ammetteva  la propria responsabilità nella rapina, raccontando agli investigatori che insieme ad un suo amico copparese era giunto in città con la corriera per  comprare della cocaina.

Al fine di procurarsi il denaro necessario per la droga avevano pensato di commettere una rapina. A causa della colluttazione e del probabile arrivo delle forze dell’ordine si erano divisi per tentare la fuga separatamente e aveva visto che il suo complice si era allontanato rubando una bicicletta incustodita.

Le ricerche della Squadra Mobile della Questura di Ferrara, condotte senza soluzione di continuità, permettevano di rintracciare e arrestare poco dopo anche l’altro rapinatore nei pressi della fermata della corriera. I due, in sede di individuazione fotografica, venivano riconosciuti, senza ombra di dubbio, dalla vittima. Entrambi risultano pluripregiudicati per reati contro il patrimonio e gli stupefacenti, a carico del quarantenne vi è anche un obbligo di firma quale misura cautelare adottata per precedenti reati.