Ferrara, nuovi interventi del Poliziotto di Prossimità

0
169
poliziotto di prossimità

(Sesto Potere) – Ferrara – 23 luglio 2020 – La Polizia di Stato è quotidianamente impegnata a rafforzare la sicurezza urbana, bene pubblico che afferisce alla vivibilità e al decoro delle città, da perseguire anche attraverso interventi di riqualificazione, anche urbanistica, sociale e culturale, e recupero delle aree o dei siti degradati, l’eliminazione dei fattori di marginalità ed esclusione sociale, la prevenzione della criminalità, in particolare di tipo predatorio.

In questo contesto, la preziosa attività di prevenzione svolta dal Poliziotto di Prossimità ha permesso di verificate le posizioni di soggetti che con le loro condotte incivili contribuivano ad elevare la percezione di insicurezza nei cittadini ed esercenti di questo centro.

Dopo aver emesso diversi provvedimenti di Foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno a Ferrara, è stata verificata negli ultimi giorni la posizione di due italiani e di un extracomunitario tutti residenti in altri comuni. Risultati senza nessuna attività lavorativa, con vari pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e responsabile di ripetuti disturbi e fastidi ad avventori di vari esercizi.

In particolare i due giovani italiani di 21 e 26 anni da tempo stazionavano nel centro cittadino importunando, con il pretesto di vendere delle riproduzioni di quadri ai cittadini e chiedendo con modi invadenti ed insistenti del denaro, mentre il cittadino tunisino di 40 anni è stato sorpreso ad acquistare sostanze stupefacenti.

Pertanto il Questore Capocasa attraverso l’emissione della misura di prevenzione del Foglio di via obbligatorio, ha ordinato ai tre soggetti di allontanarsi dal Comune di Ferrara con l’intimazione di presentarsi presso le Questure di propria residenza, e con il divieto di ritorno in questo capoluogo per un periodo di tre anni, con l’avvertimento che, in caso di contravvenzione, saranno denunciati all’Autorità Giudiziaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here