Ferrara, nuova attività di controllo della questura al Gad

0
148

(Sesto Potere) – Ferrara – 18 aprile 2020 – Continuano sempre più serrati i servizi di ordine e sicurezza pubblica disposti dal Questore di Ferrara nell’area cittadina “GAD” considerata più sensibile a fenomeni criminali legati in particolare, allo spaccio di sostanze stupefacenti, all’immigrazione clandestina e reati in genere, attraverso l’impiego del Reparto Prevenzione Crimine di una aliquota del Reparto Mobile e della Polizia Municipale, con unità cinofile.

Questi i risultati: 133 persone identificate risultate regolari, 78 veicoli controllati, 2 persone denunciate, 4 esercizi commerciali regolari e 4 sanzioni amministrative.

Il direttore di un esercizio commerciale, riconosceva un ragazzo 24enne che due giorni prima unitamente ad altro ragazzo aveva asportato dal suo negozio 10 bottiglie di alcolici.

Sul posto la Volante individuava il ragazzo che sprovvisto di documenti di identificazione, veniva accompagnato in Questura per accertare l’esatta identità. Al termine veniva indagato per furto aggravato in concorso.

Il personale della Polizia di Stato interveniva per sedare una lite tra due ospiti di una struttura di accoglienza per senza dimora , nata per futili motivi e poi degenerata quando uno dei due afferrava un coltello da cucina e si scagliava contro l’altro che, per difendersi usava una sedia come scudo colpendo l’aggressore che si procurava una ferita al torace con il coltello. Gli operatori raccolte le dichiarazioni dei testi denunciavano l’aggressore 52 enne in stato di libertà per il reato di minacce aggravate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here