Ferrara, intervento polizia espulso immigrato pluripregiudicato

0
124

(Sesto Potere) – Ferrara – 11 gennaio 2021 – Gli agenti di Prossimità della Questura di Ferrara, dopo una attenta e continua attività informativa hanno rintracciato e accompagnato negli uffici della Questura un cittadino moldavo, già segnalato da alcuni gestori di esercizi commerciali per aver tentato di rubare della merce all’interno dei negozi e per il suo atteggiamento aggressivo e molesto verso gli stessi commercianti . In particolare i titolari di due esercizi avevano comunicato la presenza del predetto che, introducendosi all’interno dei negozi, cercava di asportare della merce; più volte scoperto e allontanato dai gerenti, assumeva sempre una condotta minacciosa.

L’uomo veniva accompagnato in Questura per valutare la sua posizione giuridica in ragione sia dei suoi numerosi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio, sia relativa alla sua permanenza sul T.N.. Al termine delle formalità rito a carico dello straniero, di nazionalità moldava di anni 47 s.f.d., valutata la pericolosità sociale, la sua propensione a delinquere e a vivere con proventi di attività criminali, veniva emesso dal Prefetto di Ferrara un decreto di espulsione dal territorio nazionale, con ordine di rimpatrio adottato dal Questore.

Nella giornata di domenica, prima di essere accompagnato al Centro Permanenza Rimpatri ( C.P.R.) di Bridisi, è stato sottoposto a visita medica e al tampone per accertare l’eventuale positività al Covid-19 nel rispetto delle norme sanitarie e a tutela degli operatori di Polizia e degli altri ospiti del Centro di Permanenza Temporanea ove permarrà il tempo strettamente necessario prima di essere imbarcato su un volo per Chisinau, da dove non potrà fare rientro nel territorio italiano e su tutta l’area Shengen, pena l’arresto immediato.

Si è trattato di uno degli accompagnamenti più delicati effettuati negli ultimi mesi in ragione di un atteggiamento dello straniero violento e intimidatorio sino al suo rintraccio, con la difficoltà per gli Agenti impegnati nella scorta di trovarsi a gestire un pregiudicato socialmente pericoloso fino a Brindisi.