Ferrara, gazebo informativo della Polizia contro la violenza di genere

0
168

(Sesto Potere) – Ferrara – 3 settembre 2021 – Nella mattinata odierna, in Piazza della Cattedrale a Ferrara, nell’ambito delle iniziative promosse dal questore Cesare Capocasa per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere è stato allestito  un  gazebo informativo della Polizia di Stato unitamente a un presidio  del “Centro Donna Giustizia “ di Ferrara.

Lo stand, che ha ospitato un team di esperti, costituito da un medico della Polizia di Stato, un operatore specializzato della Divisione Anticrimine, un operatore dell’Ufficio Denunce dell’UPGSP e dal Responsabile delle Relazioni Esterne con la presenza di operatori del centro anti-violenza della Provincia, aveva la finalità di sensibilizzare le persone intervenute a rompere il muro di silenzio che circonda le vittime di violenza di genere e a denunciare o segnalare ogni episodio al fine di evitare l’escalation di soprusi.

Nella circostanza  sono stati distribuiti opuscoli informativi per denunciare eventi di violenza.

questore di ferrara

La Polizia di Stato, contro questo tipo di reati, utilizza alcuni strumenti quali il protocollo Eva – Esame delle Violenze Agite, il protocollo Zeus (percorso rieducativo trattamentale finalizzato ad apprendere le corrette modalità di gestione delle emozioni ed a comprendere pienamente il disvalore penale e sociale delle condotte  riservato ai maltrattanti)  e  una sala di ascolto presso la Questura creata appositamente per mettere a proprio agio le persone che hanno vissuto storie di dolore, di sofferenza e di abuso, dove cercare di ricostruire il loro vissuto.

In questa ottica, la Divisione Anticrimine ha attivato un servizio di vicinanza e di ascolto che prevede la comunicazione periodica con la parte offesa.

La presidentessa del Centro Donna Giustizia, Paola Castagnotto, ha dichiarato: “Abbiamo deciso di partecipare a questa iniziativa promossa dalla Questura di Ferrara, perché riteniamo che il contrasto della violenza sulle donne possa essere affrontato “ solo “ insieme. Centri Antiviolenza, Forze dell’Ordine, Aziende Sanitarie, sistema scolastico e soprattutto con la comunità che può essere sensibilizzata e informata  e può diventare un potente supporto al contrasto della violenza. La violenza sulle donne è prima di tutto un fenomeno culturale e deve essere affrontato con tutte le risorse formative, preventive e di aiuto, che una comunità attenta può e deve mettere in atto. La violenza non è un problema delle donne, è un problema sociale che ha bisogno di tutte le energie e volontà attivabili. La comune attenzione è alle nuove generazioni. La provincia di Ferrara ha un protocollo inter-istituzionale coordinato dalla Prefettura  che punta a coordinare tutte le azioni di contrasto alla violenza e di aiuto alle donne vittime. Solo insieme possiamo affrontare questo grave fenomeno “.

Ed alla fine si registra l’appello del Questore di Ferrara Cesare Capocasa che ripete come un mantra: “vinci la tua paura, i tuoi dolori, la tua vergogna, non sei sola, NOI ci siamo sempre” .