(Sesto Potere) – Ferrara – 9 novembre 2021 – Nella giornata di ieri, personale della Polizia di Stato interveniva in via Copparo a Ferrara in quanto la responsabile di un negozio all’interno del centro commerciale “Le Mura”, riteneva di aver subito un furto da parte di un cittadino.

Giunti sul posto ad attendere gli Agenti la richiedente e un giovane extracomunitario, quest’ultimo aveva indosso dei capi d’abbigliamento precedentemente prelevati all’interno del negozio. Vistosi scoperto il giovane restituiva la merce.

Alla richiesta di fornire i documenti di identificazione il giovane asseriva di averli dimenticati a casa, fornendo dichiarazioni ambigue, circa la nazionalità, la data di nascita e l’attuale dimora.

Atteso l’atteggiamento vago circa le generalità ed essendo sprovvisto di documenti di identità veniva accompagnato in Questura per la sua esatta identificazione, e a seguito di foto-segnalamento emergevano chiare discrepanze sull’identità dichiarata, risultata falsa. Lo stesso era altresì gravato da vari pregiudizi di Polizia e da una misura di prevenzione del F.V.O. con divieto di ritorno a Ferrara emessa nel settembre del 2020 per la durata di tre anni.

Al termine delle formalità di rito, il giovane ghanese 22enne veniva denunciato per falsa attestazione della propria identità e per aver violato la misura di prevenzione del F.V.O…

Sono in corso accertamenti da parte dell’Ufficio Immigrazione della Questura circa la sua posizione sul T.N..