(Sesto Potere) – Ferrara – 10 ottobre 2022 – Nell’ottica dell’attività di potenziamento dei servizi di prevenzione e controllo del territorio di Ferrara il personale della polizia di Stato della locale Questura ha fermato per un controllo un cittadino straniero .

L’uomo alla richiesta degli agenti di declinare ed esibire un documento di identità , si è mostrato titubante e infastidito e solo dopo qualche minuto più tardi forniva una carta di identità belga , apparentemente originale.

polizia questura ferrara

Gli agenti insospettiti dall’atteggiamento dello straniero hanno proceduto a un controllo più approfondito della carta d’identità e del soggetto.

Accompagnato in Questura, la consultazione delle banche dati faceva emergere che lo straniero di nazionalità tunisina aveva fornito false generalità ed esibito un documento falso. Vistosi scoperto ammetteva di aver falsificato il documento, in quanto clandestino.

Al termine degli accertamenti, lo straniero, già gravato da un provvedimento di espulsione emesso dalle autorità francesi e con a carico vari pregiudizi di polizia a sfondo sessuale, è stato arrestato.

Giudicato con rito direttissimo dopo la convalida dell’arresto e relativa condanna a 1 anno 10 mesi e 9 giorni di reclusione, il Giudice ha disposto il nulla osta all’espulsione; pertanto nei suoi confronti è stato emesso dal Prefetto di Ferrara un decreto di espulsione e il provvedimento di trattenimento adottato dal Questore presso il C.P.R.

Nella mattinata odierna lo straniero è stato accompagnato presso il Centro di Permanenza Temporanea di Gorizia, da dove verrà successivamente imbarcato su un volo charter per il paese di origine.