Ferrara, espatriato pregiudicato rumeno

0
196

(Sesto Potere) – Ferrara – 17 luglio 2020 – La Polizia di Stato è quotidianamente impegnata a garantire e potenziare la sicurezza urbana per promuovere la cultura del rispetto e della legalità e l’affermazione di più elevati livelli di coesione e convivenza civile.

espulsione stranieri

In questo contesto, a Ferrara, sono state ultimamente verificate le posizioni di soggetti che con le loro condotte incivili contribuivano ad elevare la percezione di insicurezza nei cittadini ed esercenti di questo centro, pregiudicando la qualità della convivenza civile e il vivere ordinato della Comunità.

Dopo aver emesso diversi provvedimenti di F.V.O. con divieto di ritorno a Ferrara, è stata verificata approfonditamente la posizione sul territorio nazionale di un cittadino straniero di origine rumena che nelle vie cittadine da ormai diversi anni chiedeva con insistenza molesta elemosina ai passanti.

Il soggetto è risultato senza fissa dimora e nessuna attività lavorativa, con vari pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e responsabile di ripetuti disturbi e fastidi ad avventori di vari esercizi commerciali e passanti .

Pertanto, il Questore di Ferrara, Capocasa, ha disposto l’allontanamento volontario del cittadino comunitario entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento.

Nella giornata di ieri il cittadino comunitario ha ottemperato a quanto disposto lasciando il territorio nazionale per rientrare nel proprio paese di origine; in caso contrario sarebbe stato rimpatriato in modo coattivo .

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here