Ferrara e provincia, questura lancia campagna: “Questo non è amore”

0
91

(Sesto Potere) – Ferrara – 10 marzo 2020 – La Polizia di Stato, questura di Ferrara, in occasione della “Festa della donna” rinnova con forza la campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere, con l’obiettivo di aiutare a vincere la paura e a rompere la condizione di isolamento e vergogna in cui, nella maggior parte dei casi vivono le vittime di tali reati.

Questo, al fine di consentire il definitivo superamento degli stereotipi e pregiudizi e pervenire all’affermazione di una nuova cultura di genere.

La rinnovata coscienza della centralità del tema che, da più parti, viene considerato un indice significativo di civiltà di una società, vede la Polizia di Stato da sempre protagonista con il progetto “Questo non è amore”, ad un impegno permanente che, oltre a rispondere alle richieste di soccorso e ad occuparsi dei fatti reato, si è fatta parte attiva nel promuovere o aderire ad occasioni di incontro e di informazione sui temi della violenza di genere.

Il questore di Ferrara, Cesare Capocasa, dichiara: “Siamo consapevoli che queste battaglie sono complesse. Il percorso è lungo e problematico, ma se lo percorriamo insieme a tutti i soggetti istituzionali, ai centri antiviolenza, al mondo accademico e delle associazioni, ai media, con la stessa intensità, con lo stesso impegno, con lo stesso coinvolgimento emotivo, l’eliminazione della violenza contro le donne passerà da ambizioso progetto a una realtà concreta”.

questura-di-ferrara

Sempre il questore , in occasione delle celebrazioni dell’8 marzo, nel corso di un breve incontro, ha consegnato alle appartenenti alla Polizia di Stato e dell’Amministrazione Civile dell’Interno un omaggio floreale come gesto di ringraziamento, e per sottolineare l’importante lavoro assicurato quotidianamente dalle donne in servizio presso la Questura di Ferrara, il cui fondamentale apporto  professionale deve essere conciliato con il ruolo di mogli e madri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here