Ferrara, da questore avvisi orali per tre persone socialmente pericolose

0
198
questore di ferrara

(Sesto Potere) – Ferrara – 14 maggio 2020 – Nella giornata di ieri il Questore di Ferrara, Cesare Capocasa, ha adottato tre misure di prevenzione dell’Avviso Orale nei confronti di persone considerate socialmente pericolose per la sicurezza pubblica.

questore di ferrara

La Polizia di Stato mette in campo ogni strumento disponibile per raggiungere l’obiettivo di garantire la sicurezza dei cittadini attraverso la prevenzione dei reati intensificando l’attività di controllo del territorio e adottando misure che incidono sulla libertà personale di coloro che debbano ritenersi, sulla base di elementi di fatto, abitualmente dediti a traffici delittuosi o che vivono abitualmente, anche in parte, con i proventi di attività delittuose o che offendono o mettono in pericolo l’integrità fisica o morale dei minorenni, la sanità, la sicurezza o la tranquillità pubblica.

I provvedimenti riguardano tre persone di età compresa tra i 30 ed i 50 anni, e residenti nella provincia di Ferrara, con a carico numerosi precedenti di polizia, in particolare per reati di furto, danneggiamento, rissa, lesioni personali, detenzione di sostanze stupefacenti, resistenza e minaccia a P.U..

I predetti sono soliti stazionare, oramai da mesi, all’esterno di un supermercato di via Bologna e molestare con insistenza gli avventori e soprattutto le persone anziane.

Gli stessi sono stati invitati a tenere un comportamento conforme alla legge ed è stato fatto loro divieto di frequentare determinati luoghi e persone, con l’avvertimento che, in caso di inottemperanza, saranno proposti per l’applicazione di una misura più grave quale la sorveglianza speciale.

Il provvedimento vieta loro di possedere o utilizzare qualsiasi tipo di apparato di comunicazione, indumenti e accessori per la protezione balistica individuale, mezzi di trasporto blindati e quant’altro insito ex art 3 d.lgs. 159/2011, la cui violazione a dette prescrizioni prevede una sanzione penale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here