(Sesto Potere) – Ferrara – 2 dicembre 2021 – Il Consorzio di cooperative sociali N.C.O. (Nuova Cooperazione Organizzata) ha voluto realizzare, insieme alla Polizia di Stato, la strenna natalizia “Facciamo un pacco alla camorra” che da 13 anni allieta le tavole degli italiani con prodotti provenienti da beni confiscati alla malavita.

La collaborazione con la Polizia di Stato, da anni consolidata attraverso incontri pubblici, convegni, testimonianze è diventata azione condivisa con il Consorzio grazie alla vendita di prodotti nati dai beni confiscati come prosieguo del lavoro intrapreso dalla Polizia di Stato attraverso il riscatto di quei territori Campani dall’egemonia della criminalità.

napoli

Perché acquistare il pacco?   Perché l’acquisto del “pacco” è un’azione partecipativa, un acquisto consapevole, attraverso il quale possiamo dare un contributo concreto, sia alle cooperative che lavorano sui terreni confiscati e che si occupano, tra l’altro, di reinserire nel mondo del lavoro i più fragili e svantaggiati, sia al Fondo di Assistenza per il personale della Polizia di Stato che sostiene i colleghi con figli affetti da gravi malattie degenerative.

Del progetto sono state interessate le associazione di categoria  che rappresentano tutte le attività produttive e  professionali  per sensibilizzarle a prestare una particolare attenzione all’iniziativa.

Acquistando “Facciamo un pacco alla camorra”, oltre a degustare i prodotti gastronomici provenienti dai terreni confiscati alla camorra e lavorati dai soci delle cooperative, si potranno “assaporare” le storie de Il Commissario Mascherpa, il primo fumetto (vedi immagine in alto) della Polizia di Stato che, attraverso la matita di Daniele Bigliardo (storico disegnatore di Dylan Dog), contribuisce a diffondere la cultura della legalità e alla lotta contro ogni forma di mafia.

Il pacco, oltre ad essere illustrato con delle immagini inedite di Daniele Bigliardo, contiene: una confettura prodotta dal primo impianto di trasformazione sul bene confiscato “Alberto Varone” (affidato alla Cooperativa Al di là dei Sogni); un torrone prodotto dalla società Strega Alberti con le noccioline coltivate sul bene confiscato “Teano”, (affidato alla cooperativa La Strada); un Panettone artigianale (da 500gr) prodotto dalla Fattoria Fuori di Zucca; un volume a fumetti de Il Commissario Mascherpa realizzato da Poliziamoderna – mensile ufficiale della Polizia di Stato.

Il contributo volontario per sostenere la Nuova Cooperazione Organizzata, annoverabile tra le erogazioni liberali e pertanto detraibile ai fini fiscali, non dovrà essere inferiore a 35,00 € per ogni confezione.