Ferrara, controlli straordinari del territorio: bilancio operazione polizia

0
310

(Sesto Potere) – Ferrara – 28 novembre 2020 – Nella giornata di ieri personale della Polizia di Stato, Questura di Ferrara, durante un controllo all’interno del parcheggio di via Modena fermava una vettura con targa straniera con a bordo il solo conducente, il quale alla vista degli agenti faceva dei movimenti strani all’interno dell’abitacolo che insospettivano gli operatori. Alla richiesta di esibire i documenti di identità e della vettura si mostrava nervoso motivo che ha indotto gli agenti a effettuare una perquisizione personale estesa al veicolo rinvenendo all’interno del bracciolo portaoggetti un coltello a serramanico, lungo circa 15 cm.

Accompagnato in Questura per accertamenti sulla sua presenza nel T.N., al termine delle formalità il giovane ucraino di anni 28, a suo dire in vacanza in Italia, senza precedenti di Polizia –Schengen, veniva denunciato per porto di strumento da punta e/o da taglio, fuori dalla propria abitazione senza giustificato motivo.

In questa via Cassoli, in un altro controllo, sono stati effettuati accertamenti su 4 cittadini extracomunitari di nazionalità nigeriana, di cui uno di loro di anni 37, residente in altro Comune emergeva a suo carico un provvedimento di espulsione ed ordine di allontanamento. All’invito di salire sull’auto di servizio per essere accompagnato in Questura per accertamenti reagiva in modo violento dimenandosi ponendo resistenza attive per evitare di salire sulla vettura.

Al termine delle formalità di rito veniva denunciato per inottemperanza al provvedimento di allontanamento , per resistenza a Pubblico Ufficiale e sanzionato amministrativamente per la violazione anti-Covid in quanto senza giustificato motivo si trovava fuori dal Comune di residenza.

In via Baluardi, invece, è stato fermato, un cittadino bengalese di 23 anni che, sottoposto a controllo, è risultato aver fatto richiesta di Protezione Internazionale rigettata dalla Commissione competente, così come pure il successivo ricorso. Quindi veniva emesso e notificato il provvedimento di espulsione e ordine del Questore di allontanarsi dal territorio nazionale.

I risultati complessivi dei controlli vedono: 2 persone denunciate, 133 persone identificate risultate regolari, 58 veicoli controllati, 5 esercizi commerciali controllati e 5 posti di controllo.