Ferrara, controlli polizia rispetto norme anti Covid: chiuso per 5 giorni negozio

0
223

(Sesto Potere) – Ferrara – 27 gennaio 2021 – Continuano incessanti i controlli della polizia nel centro cittadino e periferico di Ferrara, tesi a contrastare i comportamenti di mancato rispetto delle norme anti Covid. Particolare attenzione, in considerazione anche del particolare momento storico e sanitario, nei confronti dei numerosi esercizi pubblici e commerciali .

Gli Agenti della Squadra Amministrativa della Questura unitamente al Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, nell’ambito di detti accertamenti, hanno verificato sia la regolarità delle autorizzazioni di polizia che  l’attuazione delle misure anticovid.

Nella circostanza veniva attenzionato un esercizio di vicinato dedito all’attività di commercio al dettaglio di prodotti alimentari denominato “In God We Trust” sito in Ferrara, via Cassoli n. 41-43, già oggetto di diverse segnalazioni in quanto, sia durante l’orario di apertura che di chiusura, dinanzi a detto esercizio si realizzava un vero e proprio assembramento di cittadini extracomunitari intenti a consumare bevande alcoliche.

Durante il controllo, scattato nel tardo pomeriggio di ieri, si accertava che all’interno del predetto esercizio, avente un’area di vendita di circa 45 mq., erano presenti contemporaneamente nove avventori incuranti del rispetto della distanza interpersonale e senza che il gerente si adoperasse a far rispettare l’accesso contingentato.

Al titolare venivano contestate due infrazioni di 400,00 euro cadauna per il mancato rispetto delle norme sul distanziamento all’interno del locale e per la mancata indicazione all’esterno del locale del numero massimo di avventori consentito, ed altresì, al fine di impedire la prosecuzione o la reiterazione della violazione, si procedeva alla chiusura immediata e temporanea dell’attività stessa, in via cautelare, per 5 giorni, con conseguente segnalazione alla locale Prefettura al fine di valutare l’eventuale ulteriore sospensione dell’attività come previsto dalla vigente normativa.

Nelle vicinanze del locale sono state contestate ulteriori due sanzioni anticovid a due giovani per il mancato rispetto delle norme sul distanziamento e per il mancato utilizzo dei dispositivi individuali di protezione.