Ferrara, controlli polizia in zona Gad: arrestato un nigeriano

0
164

(Sesto Potere) – Ferrara – 28 aprile 2020 – Proseguono sempre più serrati i servizi di ordine e sicurezza pubblica disposti dal Questore di Ferrara nell’area cittadina “ GAD” per garantire la vivibilità del territorio. I controlli, finalizzati in particolare a prevenire situazioni di illegalità diffusa e a garantire il rispetto delle norme per il contenimento del Coronavirus, hanno prodotti i seguenti risultati: una persona arrestata per spaccio di sostanze stupefacenti; 185 persone identificate risultate regolari; 75 veicoli controllati; 8 esercizi commerciali controllati e 7 violazioni amministrative su normativa Covid-19.

questura-di-ferrara

Ieri pomeriggio personale della Squadra Mobile, ha proceduto, nella zona retrostante la stazione ferroviaria, al controllo di un 32enne di nazionalità nigeriana, già conosciuto per i suoi precedenti di polizia. Sottoposto a una prima perquisizione personale con esito negativo, gli agenti hanno eseguito, con l’ausilio di un’unità cinofila della Polizia Municipale la perquisizione domiciliare, che ha consentito di rinvenire, all’interno della camera da letto, un barattolo contenente 10 involucri in nylon del peso complessivo di circa 20 grammi di Marijuana, materiale per il confezionamento della droga e la somma di euro 725,00.

Lo straniero, condotto in Questura per l’esatta identificazione, è stato tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e su disposizione del P.M. di turno accompagnato presso il proprio domicilio in attesa del giudizio per direttissima il cui esito ha determinato una pena a 6 mesi di reclusione e 800,00 di multa.

Nella serata di ieri, la sala operativa inviava una pattuglia della Squadra Volante in Piazzale della Castellina ove era stato segnalato un assembramento di ragazzi. Sul posto, con l’ausilio del reparto mobile identificava 4 persone sedute a terra nelle vicinanze dei portici, senza rispettare le dovute distanze, mentre chiacchieravano e bevevano birra. Agli agenti riferivano che si erano incontrati per stare in compagnia e bere una birra perché stanchi di stare a casa. Tutti venivano sanzionati ex art. 4 D.L. 19/20 .

Il personale della Polizia Ferroviaria, all’interno dello scalo ferroviario, fermava e sanzionava due extracomunitari nigeriani che scesi dal treno Italo provenienti da Mestre dichiaravano agli agenti di essere venuti a trovare un amico senza dare ulteriori indicazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here