Ferrara, controlli Polizia e Municipale: 6 persone denunciate e un’altra espulsa

0
140
controlli covid19 a Ferrara

(Sesto Potere) – Ferrara – 1 aprile 2021 – Continuano i servizi straordinari  e quotidiani di controllo del territorio disposti dal Questore di Ferrara con l’obiettivo di continuare ad assicurare e mantenere, attraverso una costante attività di prevenzione e presenza sul territorio,  le condizioni di un’autentica tranquillità pubblica, riducendo la percezione di insicurezza dei cittadini. L’attività viene svolta nelle zone più sensibili della città,  dal Reparto Prevenzione Crimine di Bologna (unità operative specializzate nel controllo del territorio che rappresentano una task force di pronto intervento della Polizia di Stato, una risorsa strategica per servizi di alto impatto) e da aliquote territoriali.

Personale della Polizia di Stato interveniva presso l’ipermercato della zona Barco per la segnalazione di un tentato furto aggravato. All’arrivo degli Agenti l’addetto alla sicurezza riferiva di aver notato due ragazze prelevare generi alimentari e bibite per poi occultarli all’interno delle proprie giacche. Dopo aver varcato le casse e pagato una semplice lattina venivano fermate dall’addetto alla sicurezza e, vistesi scoperte, consegnavano spontaneamente i prodotti prelevati furtivamente e infilati nei giubbini.

Al termine delle formalità di rito venivano segnalate all’A.G. per tentato furto aggravato, mentre la merce sottratta veniva restituita alla Direzione dell’Ipermercato.

Sono stati effettuati con il concorso della Polizia Municipale, con una unità cinofila, vari controlli residenziali all’interno delle due torri del grattacielo, per accertare la regolarità delle persone che dimorano o domiciliano nelle varie unità abitative, il possesso dei titoli per occupare un immobile, nonché verificare la presenza di cittadini irregolari.

Durante il controllo sono state verificate 6 unità abitative e identificati 08 cittadini extracomunitari tutti regolari sul territorio nazionale. Dai primi riscontri i locatori erano muniti di contratti di affitto regolarmente registrati, e non sono state rilevate omesse comunicazioni di ospitalità all’Autorità di P.S. .

Fermato un cittadino extracomunitario di nazionalità pakistana, proveniente da altro comune, senza fornire una valida giustificazione in ordine alla sua presenza in città. Alla richiesta di esibire il permesso di soggiorno e altro documento di identità, mostrava una copia dei propri documenti dichiarando di aver lasciato gli originali a casa per paura di perderli. Accompagnato in Questura per accertamenti, dal foto-segnalamento emergeva a suo carico una pluralità di pregiudizi di Polizia e l’applicazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno a Ferrara per tre anni. Al termine degli accertamenti lo straniero veniva indagato in stato di libertà per aver violato le prescrizioni inerenti al Foglio di Via Obbligatorio e sanzionato amministrativamente per aver violato, senza giustificato motivo, le vigenti disposizioni in materia di contrasto all’emergenza epidemiologica covid-19.

Deferiti in stato di libertà due giovani, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e per il possesso di un coltello, quale oggetto da taglio atto ad offendere di cui non ne giustificavano il porto , in quanto per sfuggire all’intervento della Polizia ponevano deliberatamente resistenza finalizzata ad evitare il compimento di una perquisizione quale attività di polizia giudiziaria.

Controllato un extracomunitario nigeriano, S.F.D., privo di documenti, che al termine degli accertamenti risultava essere irregolare sul Territorio nazionale; pertanto veniva emesso e notificato un provvedimento di espulsione e ordine di allontanamento dal territorio nazionale e deferito all’Autorità Giudiziaria.

Il bilancio dell’attività di polizia è di : 6 persone denunciate a piede libero, 151 persone identificate di cui 23 con precedenti di polizia, 44 veicoli controllati, 6 posti controlli, 4 esercizi commerciali controllati, 1 espulsione dal Territorio nazionale e 2 sanzione per violazione norme Covid.