Ferrara, controlli polizia ad attività extra alberghiere: rinviata a giudizio titolare di B&B

0
235

(Sesto Potere) – Ferrara – 27 maggio 2020 – Nell’ambito dell’attività di controllo delle strutture ricettive che operano in provincia di Ferrara il Questore di Ferrara Cesare Capocasa ha disposto il censimento delle attività titolari di SCIA Comunale per esercitare l’attività di Affittacamere, B & B , Casa per Ferie e tutte le attività extra alberghiere.

questore di ferrara

Il decreto sicurezza D.L. 113/2018 chiarisce le modalità di registrazione dando rilievo all’importanza della normativa vigente che permette alle forze di Polizia di monitorare i movimenti e i luoghi delle persone che soggiornano sul territorio agevolando l’Autorità di Pubblica Sicurezza nell’azione di rintraccio dei latitanti e degli altri soggetti sospetti o comunque pericolosi.

L’attività di controllo effettuata dalla Squadra della Polizia Amministrativa ha confrontato gli esercizi registrati sul portale Alloggiati Web (317 strutture) con l’elenco del Comune di Ferrara -Ufficio del Turismo.-

Le indagini avviate hanno avuto un epilogo per un B&B del centro cittadino gestito da una donna che aveva adibito un appartamento con tre stanze da letto senza richiederne la regolare SCIA Comunale né tantomeno comunicare i nominativi degli alloggiati né versare i rispettivi introiti della tassa di soggiorno al Comune di Ferrara.-L’attività era pubblicizzata sui social (Booking.com Airb&b e altri del settore) e all’atto della prenotazione la titolare, completamente abusiva e priva di ogni autorizzazione tratteneva comunque la tassa di soggiorno pari a 1,5 € a persona.

Polizia

La Polizia Amministrativa ha identificato oltre 39 persone che, sentite a verbale, hanno dichiarato di aver pagato la tassa di soggiorno richiesta dalla titolare del B&B per i soggiorni nel corso del 2019.

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ferrara ha contestato alla predetta il reato di peculato ex art. 314 codice penale perché con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso in qualità di agente contabile dell’attività di B&B, mai segnalata al Comune di Ferrara, ometteva di versare la somma di 140 € relativa all’imposta di soggiorno e contestualmente per la mancata registrazione e comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza mediante l’apposto portale “Alloggiati Web”, in violazione agli articoli 17 – 109 TULPS (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza). Per dette condotte ripetute nel tempo, lo scorso 19 maggio è stato richiesto il Rinvio a Giudizio al GIP del Tribunale di Ferrara.-

Il Questore di Ferrara ricorda a tutti gli esercenti l’obbligo della registrazione al predetto portale e sottolinea l’importanza per la sicurezza pubblica di monitorare chi alloggia nella Provincia affinchè si impedisca la presenza di persone ricercate o colpite da ordini di cattura emessi dalle Autorità Giudiziarie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here