Ferrara, controlli al Gad: una persona denunciata e 9 violazioni amministrative

0
432

(Sesto Potere) – Ferrara – 29 aprile 2020 – Proseguono sempre più serrati i servizi di ordine e sicurezza pubblica disposti dal Questore di Ferrara nell’area cittadina “ GAD” per garantire la vivibilità del territorio. I controlli, finalizzati in particolare a prevenire situazioni di illegalità diffusa e a garantire il rispetto delle norme per il contenimento del Coronavirus, hanno prodotti i seguenti risultati: una persona denunciata per furto e ricettazione; 134 persone identificate risultate regolari, 45 veicoli controllati; 4 esercizi commerciali controllati e 9 violazioni amministrative Covid-19.

La sala operativa della Questura di Ferrara nel pomeriggio di ieri riceveva una segnalazione di un probabile furto in appartamento. Sul posto ad attendere gli agenti della Squadra Volante, la persona che aveva allertato il 113 e il proprietario dell’abitazione, i quali riferivano che dopo aver sentito l’attivazione dell’allarme erano usciti in strada notando una vettura ferma con lo sportello aperto e poco dopo arrivare un ragazzo che usciva furtivamente dal retro di una delle due abitazioni per poi salire in auto e fuggire. La testimonianza sul tipo di vettura e del giovane , consentivano agli agenti poco dopo di intercettare e fermare l’autovettura condotta da un giovane 22enne che corrispondeva perfettamente alla descrizione.

La perquisizione personale e al veicolo permetteva di rinvenire all’interno del mezzo strumenti idonei all’effrazione di serrature , cacciaviti, smerigliatrice e altri strumenti da taglio.

Il fermato ammetteva di aver commesso il furto presso l’abitazione e lasciato la refurtiva nelle vicinanze; dichiarava altresì, che presso la sua abitazione deteneva altro materiale trafugato in passato, che veniva sequestrato.

Il ragazzo veniva denunciato per furto in abitazione, ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.

Nel corso del pomeriggio di ieri, personale della Polizia di Stato durante il controllo nell’area dell’autostazione, ritrovo di spacciatori e persone senza fissa dimora, fermava due cittadini extracomunitari, un tunisino di anni 44 e un nigeriano di anni 23 anni sprovvisti di documenti di identificazione .

Entrambi venivano accompagnati presso la locale Questura per acclarare la loro esatta identità.

Il cittadino tunisino risultava privo del regolare permesso di soggiorno in quanto non rinnovato per mancanza dei requisiti necessari per la permanenza in Italia e quindi veniva emesso e notificato il provvedimento di espulsione e ordine del Questore di allontanarsi dal territorio nazionale, mentre l’altro risultava titolare di permesso di soggiorno, oltre ad annoverare pregiudizi di polizia per detenzione di sostanze stupefacenti. Veniva sanzionato per non aver al seguito i documenti attestanti la regolare presenza nel territorio.

Nella serata di ieri, personale della Polizia di Stato interveniva all’interno della torre B ove in una unità abitativa era stata segnalata una festa. Sul posto gli agenti accertavano e sanzionavano sei persone di nazionalità nigeriana che stavano festeggiando un compleanno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here