Ferrara, controlli al Gad: 1 persona denunciata ed un foglio di via obbligatorio

0
197

(Sesto Potere) – Ferrara – 16 giugno 2020 – Proseguono sempre più serrati i servizi di ordine e sicurezza pubblica disposti dal Prefetto e pianificati dal Questore di Ferrara, nell’area cittadina “GAD” comprensiva delle vie limitrofe, da via Oroboni a via Porta Catena, attraverso l’impiego di personale dipendente di una aliquota del Reparto Mobile e della Polizia Municipale, con unità cinofile, con i seguenti risultati: 1 persona denunciata a p.l. , 199 persone identificate risultate regolari , 60 veicoli controllati , 12 esercizi commerciali controllati ed 1 misura di prevenzione con foglio di via obbligatorio.

controlli polizia ph questura di ferrara poliziadistato.it

Nella mattinata di ieri personale della Polizia di Stato in servizio nella zona GAD, ha fermato e controllato uno ragazzo 21enne residente nel Comune di Cento, già noto per numerosi pregiudizi di Polizia e dedito ad attività delittuose. Pertanto il Questore ha adottato la misura di prevenzione personale del foglio di via obbligatorio poiché ritenuto socialmente pericoloso per la sicurezza pubblica. Il provvedimento vieta di far rientro nel comune di Ferrara, senza preventiva autorizzazione del Questore di Ferrara, per un periodo di tre anni.

Nella nottata gli agenti della Squadra Volante, su segnalazione della sala operativa, sono intervenuti per una lite in famiglia tra due cinesi. La donna 34enne ha denunciato il proprio coniuge 42enne responsabile di reiterate condotte violente, mai denunciate. L’ultimo episodio di violenza, dopo aver trascorso la serata con degli amici, la vittima, ha raccontato agli agenti, di essere stata aggredita e percossa dal coniuge all’interno dell’abitazione con pugni al volto e al corpo, senza un apparente motivo o litigio, fortunatamente senza riportare lesioni come riscontrato dal personale del 118 intervenuto. L’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here