Ferrara, bilancio controlli straordinari del territorio

0
173

(Sesto Potere) – Ferrara – 1 febbraio 2021 – Continuano i servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore di Ferrara, Cesare Capocasa, con l’obiettivo di creare e mantenere le condizioni di un’autentica tranquillità pubblica, riducendo la percezione di insicurezza dei cittadini.

L’attività viene svolta nelle zone più sensibili della città, dal Reparto Prevenzione Crimine di Bologna (unità operative specializzate nel controllo del territorio che rappresentano una task force di pronto intervento della Polizia di Stato, una risorsa strategica per servizi di alto impatto) e aliquote territoriali.

Nei pressi di via Bologna è stato controllato un cittadino bengalese di anni 34, che dai primi accertamenti è risultato privo di permesso di soggiorno. Accompagnato in Questura per la completa identificazione è emerso che l’uomo  era inottemperante ad un provvedimento e ordine di espulsione notificatogli nel 2020. Al termine è stato deferito all’A.G. per violazione dell’ordine di allontanamento ed espulso dal territorio nazionale.

Nell’area della stazione veniva segnalata la presenza di un uomo in stato di ebrezza intento a molestare i passanti. L’uomo, che all’arrivo degli Agenti sorseggiava birra seduto sui scalini, si mostrava da subito insofferente e infastidito dalla presenza degli operatori. Già noto per i suoi pregiudizi di Polizia, al termine dell’ identificazione veniva sanzionato amministrativamente per ubriachezza manifesta e invitato a desistere dai suoi atteggiamenti molesti.

Nel pomeriggio di ieri, veniva fermata un’autovettura con a bordo un uomo ed una donna residenti in altro comune. Alla richiesta del motivo della loro presenza nel capoluogo dichiaravano di essere venuti in città a far la spesa settimanale. Al termine degli accertamenti a carico dell’uomo di 38 anni risultavano vari pregiudizi di polizia e condanne penali e una misura di prevenzione del F.V.O. emessa dal Questore di Ferrara, con divieto di far ritorno nel capoluogo per tre anni. Pertanto veniva indagato per inottemperanza al foglio di via obbligatorio.

È stata elevata nei confronti di un uomo la sanzione amministrativa di 400 euro per aver violato le vigenti disposizioni in materia di contrasto all’emergenza epidemiologica covid-19, poiché privo dei D.P.I. .

I risultati dell’attività di polizia vedono: 2 persone denunciate a piede libero, 105 persone identificate di cui 21 con precedenti di polizia, 26 veicoli controllati, 4 posti di controllo attivati, 3 esercizi commerciali controllati ed 1 sanzione amministrativa Covid.