Ferrara, bilancio controlli poliziotto di prossimità

0
199

(Sesto Potere) – Ferrara – 10 luglio 2020 – Dal 1° giugno scorso è stata reintrodotta a Ferrara l’attività del “Poliziotto di Prossimità” che da una settimana utilizza anche le biciclette per pattugliare, in modo rapido ed ecologico,  alcune aree difficilmente accessibili con altri mezzi. I tre componenti della “squadra” si alternano in turni che coprono la fascia oraria dalle 8 alle 20.

poliziotto di prossimità

Un primo bilancio di questo servizio riporta: 273 attività commerciali ed enti contattati, 384 persone contattate, 2 persone indagate in stato di libertà, 2 stranieri (tunisini) arrestati, 105 grammi di hashish sequestrati, 4 persone segnalate per adozione di provvedimenti e 2 segnalazioni di degrado e disturbo risolte. Questo è quanto riporta una nota della Questura di Ferrara.

Giulio Felloni, Presidente provinciale di Ascom Confcommercio Ferrara, commenta con soddisfazione: “L’approccio del Poliziotto di Quartiere è stato molto  positivo, riscontri concreti ma soprattutto immediati nella sicurezza urbana e del centro storico permettendo così  di ridare fiducia e tranquillità ai cittadini. Si tratta di un’ azione preventiva intelligente ed assolutamente encomiabile e che sicuramente avrà ancora maggiori effetti sul medio e lungo periodo, ritenendo che la prevenzione sia il migliore strumento da adottare in questi periodi”. 

Alessandro Osti, Direttore provinciale di Confesercenti, dichiara: “l’attivazione della figura del Poliziotto di prossimità ha raccolto considerazioni assolutamente positive da parte dei nostri Associati. Si tratta di una figura importante per la sicurezza sia attiva che passiva delle attività del centro e dei cittadini. Un costante presidio che permette interventi certamente più rapidi, ed al tempo stesso rappresenta un forte deterrente per chi intende compiere azioni delittuose. Inoltre è importante perchè può rappresentare una figura di fiducia cui potersi rivolgere anche per pareri, consigli e segnalazioni.”

Il Questore di Ferrara, Cesare Capocasa, conclude:  “per il raggiungimento di tale  obiettivo è necessario rileggere in chiave moderna quella funzione della Polizia che forse nel tempo si è attenuata, da una Polizia dell’ordine a una Polizia  al servizio della gente.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here