Ferrara, ancora controlli Polizia e PL al Gad

0
112
controlli covid19 a Ferrara

(Sesto Potere) – Ferrara – 29 giugno 2020 – Proseguono i servizi di ordine e sicurezza pubblica disposti dal Prefetto e pianificati dal Questore di Ferrara, nell’area cittadina “GAD” comprensiva delle vie limitrofe, da via Oroboni a via Porta Catena, in collaborazione con la Polizia Municipale. Il bilancio dei controlli parla di 2 persone denunciate a P.L. , 1 sanzione amministrativa , 134 persone identificate risultate regolari, 59 veicoli controllati e 5 esercizi commerciali controllati.

Nella mattinata di ieri personale della Polizia di Stato in servizio nella zona GAD, fermava e controllava uno ragazzo 25enne proveniente da altro Comune, già noto per numerosi pregiudizi di Polizia e dedito ad attività delittuose e gravato da una misura di prevenzione emessa dal Questore di Ferrara, con divieto di far ritorno nel comune di Ferrara per tre anni; pertanto veniva indagato per inottemperanza al foglio di via obbligatorio.

Nel corso del pomeriggio di ieri, personale della Polizia di Stato, durante il controllo nell’area dell’autostazione, ritrovo di spacciatori e persone senza fissa dimora, fermava due cittadini extracomunitari, un albanese di anni 34 e un nigeriano di anni 28 anni, sprovvisti di documenti di identificazione .

Entrambi venivano accompagnati in Questura per acclarare la loro esatta identità.

Il cittadino albanese risultava privo del regolare permesso di soggiorno in quanto non rinnovato per mancanza dei requisiti necessari per la permanenza in Italia e quindi veniva emesso e notificato il provvedimento di espulsione e ordine del Questore di allontanarsi dal territorio nazionale, mentre l’altro titolare di permesso di soggiorno, con pregiudizi di polizia per detenzione di sostanze stupefacenti, veniva sanzionato per non avere al seguito i documenti attestanti la regolare presenza nel territorio.

Nel pomeriggio di ieri un cittadino ferrarese 50enne è stato contravvenzionato per atti contrari alla pubblica decenza. Nello specifico l’uomo non curante della presenza di persone e del personale della Polizia di Stato, urinava vicino all’auto di servizio. Tale condotta gli è costata una multa da capogiro di 3.333,33 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here