Federico Morgagni (Forlì e Co.): “L’unità di tutti per superare l’emergenza”

0
156
Morgagni

(Sesto Potere) – Forlì – 16 marzo 20×0 – A seguire pubblichiamo il comunicato del gruppo “Forlì e Co.” sull’incontro svoltosi stamane in Municipio fra l’Amministrazione comunale e tutte le rappresentanze politiche in merito alla situazione di emergenza determinata dal diffondersi del virus Covid 19.

Morgagni

“Accogliendo la proposta avanzata dal nostro gruppo durante lo scorso Consiglio comunale, questa mattina si è svolta in teleconferenza una riunione fra l’Amministrazione comunale e i rappresentanti di tutti i gruppi consiliari per condividere le informazioni e operare in maniera congiunta per affrontare la grave emergenza sanitaria in corso. Durante il colloquio, come gruppo “Forlì e Co.” abbiamo avanzato suggerimenti e posto all’attenzione dell’Amministrazione alcune problematiche emerse da precedenti confronti che avevamo avuto con la cittadinanza e le associazioni.
Abbiamo innanzitutto sottolineato l’importanza di tutelare la salute e l’incolumità sui luoghi di lavoro. Su questo versante, riteniamo utile che il Comune potenzi ulteriormente il ricorso allo smart working per i propri dipendenti, lasciando negli uffici solo i lavoratori indispensabili per rispondere alle esigenze di un’utenza che, negli ultimi giorni, si è peraltro ridotta in misura molto significativa. A nostro avviso sarebbe il caso di valutare anche la chiusura di alcuni servizi non essenziali”: si legge nella nota del gruppo “Forlì e Co.”

“Per quanto riguarda il settore privato, ovviamente l’Ente locale non ha il compito di definire le normative igieniche da adottare negli stabilimenti produttivi -normative che sono state definite dall’intesa fra Governo, Sindacati e rappresentanze datoriali dello scorso sabato- e tuttavia, anche per dare risposta al comprensibile timore di molti lavoratori, crediamo possa sollecitare presso le rappresentanze e le associazioni di categoria il massimo ricorso possibile al telelavoro e la messa in campo di disinfestazioni straordinarie dei luoghi di lavoro, oltre a suggerire che venga valutata la possibilità di sospendere temporaneamente alcune attività produttive non essenziali”: si legge nella nota di Federico Morgagni.

“Ci è sembrato importante rimarcare poi il tema della comunicazione ai cittadini. Il Comune di Forlì naturalmente sta già lavorando in questo senso ma possiamo fare ancora di più per raggiungere tutti i segmenti della popolazione e renderli consapevoli delle disposizioni adottate dalle autorità per arginare l’epidemia e delle più corrette pratiche igieniche, anche prevedendo forme di comunicazione differenziate per i diversi target di cittadini. All’interno della questione della comunicazione, abbiamo posto una particolare attenzione sulla situazione dei circa 15.000 cittadini di origine straniera residenti nel nostro Comune, la corretta informazione dei quali sulla situazione in corso è assolutamente fondamentale, tanto per assicurare la loro incolumità quanto per garantire la salute pubblica di tutta la collettività forlivese. Abbiamo suggerito di potenziare l’attività informativa nelle diverse lingue e di ricorrere alla collaborazione delle associazioni che si occupano di migranti e delle figure più rappresentative delle varie comunità.”: aggiunge la nota del gruppo “Forlì e Co.”
“Da ultimo abbiamo chiesto e ottenuto dall’Assessora competente rassicurazioni sull’attenzione da parte dell’Amministrazione per la situazione dei soggetti più fragili come le persone sole e gli anziani, per i quali va potenziato il servizio di consegna a domicilio di cibo e medicinali in caso di bisogno, e le persone senza fissa dimora, alle quali deve essere assicurato sia il diritto costituzionale alla salute sia la continuità nelle forme di assistenza di cui usufruiscono in tempi ordinari. Nel corso dell’incontro -caratterizzato da un clima franco e collaborativo- anche le altre forze politiche hanno condiviso la propria visione della problematica in atto e avanzato utili suggerimenti e contributi. In conclusione della riunione, si è registrato il più ampio accordo sulla necessità di un costante dialogo fra maggioranza e minoranza sull’evoluzione della situazione di emergenza e si è concordato di fissare un nuovo vertice la prossima settimana.”: conclude il comunicato di
“Forlì e Co.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here