Fase3, a Ferrara polizia chiude per 5 giorni pubblico esercizio

0
276

(Sesto Potere) – Ferrara – 4 giugno 2020 – Nell’ambito dell’emergenza COVID-19 e dei servizi di Ordine Pubblico sull’intensificazione dei controlli in zona centro città, in vista dell’avvio del progetto “Movida Sicura”, finalizzati alla verifica del rispetto delle misure stabilite dal D.P.C.M. del 17.05.2020, la Squadra Amministrativa della Polizia di Stato, Questura di Ferrara, ha proceduto alla chiusura temporanea del pubblico esercizio cittadino.

Il locale alle ore 22.30 circa, aveva al suo interno 12 avventori, la maggior parte di questi minori di anni 18, che non rispettavano il distanziamento sociale nell’area di vendita di appena 25 metri quadrati.

All’atto del controllo venivano identificati tutti gli avventori e il titolare della SCIA sanzionato per il mancato rispetto dei contenuti di protocolli o linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in ambiti analoghi, adottati dalle Regioni o dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli o nelle linee guida nazionali e del citato D.P.C.M. e dell’Ordinanza Regionale che prevede una sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 euro a 3.000,00.

Stante la presenza, nella serata in questione, di numerosi giovani in questo centro cittadino per l’annunciata “Movida universitaria” del mercoledì sera si è proceduto, inoltre, alla “chiusura temporanea dell’attività” per un periodo di 5 giorni trasmettendo gli atti alla Prefettura per l’applicazione della sanzione accessoria della successiva chiusura da 5 a 30 giorni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here