Fase 2, Trenitalia: da oggi più corse, sanificate le carrozze. Aperto confronto con utenti

0
289
freccia rossa

(Sesto Potere) – Roma – 4 maggio 2020 – Le azioni intraprese dal Gruppo FS per la ripartenza da lunedì 4 maggio  nella Fase 2 sono state illustrate sabato pomeriggio, nel corso di un video-confronto fra Trenitalia e Consumatori, che ha visto coinvolti i direttori delle divisioni Long Haul e Regionale – Paolo Attanasio e Sabrina De Filippis – della società di trasporto di Ferrovie dello Stato e i rappresentanti delle Associazioni dei consumatori Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Adusbef, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Legaconsumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Movimento Consumatori.

treno a bologna

Sono stati elencati e condivisi nel dettaglio tutti i provvedimenti messi a punto in ottemperanza alle disposizioni governative previste per la progressiva ripresa degli spostamenti in treno dopo la forte riduzione dell’offerta commerciale durante il lockdown da Covid-19. Molti di questi già attivati da febbraio dalle società del Gruppo FS, a partire dagli interventi di sanificazione e igienizzazione secondo scrupolosi protocolli certificati e validati dalle competenti autorità sanitarie.

Trenitalia, di concerto con le Regioni, aumenta dal 4 maggio la sua offerta di corse in una misura ampiamente maggiore di quella che è la crescita della domanda prevista in base alle attività produttive autorizzate a riaprire e secondo le stime delle task governative. Monitorerà tuttavia fin dalle prime ore di lunedì la situazione del traffico pronta a predisporre eventuali aggiustamenti dell’offerta qualora si rendessero opportuni.

treno in stazione

Le associazioni dei consumatori sottolineano l’impegno di Trenitalia e di tutto il gruppo FS ad assicurare misure severe per la sicurezza sanitaria e fanno appello a tutti i viaggiatori e pendolari e ai loro comitati di applicare le indicazioni e assicurare un corretto rispetto delle disposizioni  in particolare nell’uso obbligatorio della mascherina e del distanziamento così come predisposto nelle stazioni e sui treni e di segnalare alle associazioni dei consumatori, raggiungibili sui loro social sui loro siti sui loro telefoni sulle loro mail, qualsiasi anomalia venisse riscontrata al fine di aiutare il monitoraggio in tempo reale delle problematiche che si dovessero manifestare.

Le Associazioni dei consumatori hanno chiesto di incontrare nuovamente, al termine di questa prima settimana, Trenitalia e le altre aziende del gruppo FS Rfi e Grandi Stazioni per fare il punto della situazione ed esaminare anche le problematiche della cosiddetta fase tre.

Da parte sua Trenitalia ha annunciato che per l’alta velocità Napoli-Torino , via Bologna, l’offerta di Frecce e Intercity prevede un aumento progressivo di corse soprattutto a metà mese, in occasione del secondo step della Fase 2, annunciato per il 18 maggio. Tra le misure adottate anche il biglietto nominativo, mentre al pulitore viaggiante saranno attribuiti compiti maggiori degli attuali, con un rafforzamento di tutte le attività di sanificazione degli ambienti, anche nelle brevi soste.

Infine, le associazioni dei consumatori hanno deciso di scrivere una lettera urgente al ministro delle infrastrutture e dei trasporti e al presidente del coordinamento delle Regioni Bonaccini affinché si definiscano al più presto misure di sostegno economico per l’intero comparto della mobilità pubblica  dal trasporto ferroviario a quello su gomma e, da ultimo, sollecitano che si faccia presto chiarezza sui rimborsi per gli abbonamenti dei pendolari mentre per tutti i titoli di viaggio auspicano anche l’alternativa del rimborso in denaro in quei casi in cui i voucher non vengano utilizzati direttamente o ceduti ad altro passeggero.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here