Fase 2, governo si impegna ad adottare linee guida delle Regioni

0
1408

(Sesto Potere) – Roma, 17 maggio 2020 – “Alla fine il risultato è arrivato”, così il presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Stefano Bonaccini, al termine dell’incontro notturno con il Governo che ha chiuso una lunga giornata di confronto.

“In un’ottica di collaborazione istituzionale si è ricercata e si è trovata una soluzione con l’accordo raggiunto venerdì tra Regioni e Governo. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di dare regole certe alle attività che da lunedì potranno riaprire e sicurezza a lavoratori e cittadini.

Il Governo si è impegnato a richiamare nel testo le linee guida elaborate e proposte dalla Conferenza delle Regioni quale riferimento certo e principale dai cui far discendere i protocolli regionali.

Ciò assicurerà, peraltro – ha concluso Bonaccini – omogeneità e certezza delle norme in tutto il Paese”.

Il nodo è tra i poteri delle Regioni e dello Stato centrale in merito all’impianto decisionale su questa fase di emergenza sanitaria e adozione di linee guida nella convivenza sociale in strada, nei locali e nei luoghi di lavoro.

Le Regioni hanno presentato richieste univoche diverse dalle linee guida Inail che il governo Conte voleva adottare in toto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here