Fase 2, Bonaccini pronto ad anticipare le riaperture indicate dal governo

0
382
stefano bonaccini

(Sesto Potere) – Bologna – 30 aprile 2020 – In un’intervista pubblicata oggi dalle pagine di Bologna del Corriere della Sera, il governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha confermato l’intenzione di accelerare la ripartenza di settori importanti per l’economia regionale come il turismo e la ristorazione , dai bar ai ristoranti.

Bonaccini

II ministro Boccia dopo la riunione della cabina di regia Governo – enti locali ha annunciato che dal 18 maggio potranno essere le singole Regioni a modulare le riaperture sulla base dell’andamento del contagio.

Io stesso avevo chiesto di poter anticipare le date indicate, inizio giugno, perla riapertura di attività economiche a cui va dato un orizzonte più ravvicinato, se ce ne saranno le condizioni. Per questo è giusto che possano anche prepararsi e organizzarsi fin d’ora. Se siamo arrivati alla ripartenza anticipata, da lunedì scorso, il 27, di distretti e imprese del settore manifatturiero la cui attività è rivolta prevalentemente all’export, e di molti cantieri, è proprio grazie a questo modo di ragionare. Ho anche chiesto indicazioni chiare per la scuola e i servizi per l’infanzia: va assicurato l’obbligo formativo e vanno aiutate famiglie e genitori. Anche su questo siamo già al lavoro e abbiamo avanzato una proposta importante”: ha spiegato Bonaccini nell’intervista.

E alla domanda se si potranno fare le vacanze quest’anno in Riviera il presidente della Regione Emilia-Romagna ha risposto: “Gli emiliano-romagnoli hanno dato una grande prova di responsabilità. E la stanno dando tuttora, nel momento in cui avanzano legittime richieste rispetto alla ripartenza. Tutti abbiamo imparato a proteggerci e sono convinto che dimostreremo altrettanta responsabilità nei mesi che abbiamo davanti. Non possiamo più pretendere che le persone stiano a casa, dobbiamo pretendere che si proteggano e rispettino le regole di sicurezza. Quanto alle vacanze, siamo già al lavoro perché si possano fare in sicurezza. Abbiamo riunito gli operatori per condividere protocolli che possano tutelare sia i visitatori sia chi lavorerà nelle strutture e ho firmato una ordinanza che permette alle imprese edili di avviare i lavori necessari alla riapertura dei cantieri negli alberghi e negli stabilimenti balneari, nei parchi tematici e negli esercizi commerciali da lunedì 4 maggio. Non appena si potrà ripartire, qui vogliamo essere pronti“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here