(Sesto Potere) – Faenza – 27 ottobre 2021 – Il progetto del film sui 25 anni del MEI ha ricevuto un riconoscimento e un sostegno dall’Emilia Romagna Film Commission che gli permetterà di poter essere realizzato.

 Il progetto avrà come protagonista la scena musicale indipendente ed emergente italiana degli ultimi 25 anni, passata per tutte le edizioni della manifestazione MEI di Faenza. Molti i personaggi diventati famosi proprio dopo la partecipazione al MEI.

Narratrice del racconto della lunga e vivace e fondamentale storia del Meeting delle Etichette Indipendenti sarà la voce della cantautrice bolognese Roberta Giallo, mentre la produzione sarà della bolognese Mardi Gras con il regista Marco Melluso, sotto il coordinamento di Giordano Sangiorgi, ideatore e patron del MEI.  

Il titolo del progetto sarà: “I Mei 25 anni” e sarà supportato da AudioCoop, l’associazione di collecting per le piccole etichette indipendenti e le autoproduzioni musicali con oltre 225 associati.

Nei prossimi giorni il MEI di Faenza presenterà il progetto del film al Comune di Faenza e ai suoi partner territoriali e a tutti i potenziali partner privati interessati per cogliere una straordinaria occasione di promozione della città di Faenza e del suo territorio romagnolo e della scena musicale indipendente locale, regionale e nazionale.

Un altro sigillo che conferma, dopo lo straordinario successo dell’ultima edizione del MEI Anno Zero per la Ripartenza, che ha visto un pubblico di giovanissimi e un vero e proprio assalto da parte di tantissimi artisti e band giovanissime della nuova scena indie e che ha ricevuto i complimenti anche da Amadeus, tra i tanti.

Ancora una volta il Meeting delle Etichette Indipendenti ha messo un riflettore sulla musica indipendente in Italia ed è stato un motore culturale, economico e turistico per la città, riconfermando il ruolo centrale del MEI e della Città dì Faenza nella scena musicale. La Musica è uno dei perni centrali su cui fare ruotare l’identità del territorio faentino e dell’Unione dei Comuni della Romagna Faentina insieme alla Ceramica.