Ex- Eataly; Pompignoli (Lega): “aule studio in una porzione di Palazzo Framonti”

0
146

(Sesto Potere) – Forlì, 24 maggio. “Portare nel cuore della città l’entusiasmo e la vitalità dei più giovani; studenti universitari ma anche ragazzi e ragazze delle scuole superiori.” È questa la proposta avanzata dai consiglieri comunali della Lega, Massimiliano Pompignoli ed Elisabetta Tassinari, dopo l’inaspettata chiusura del punto vendita di Piazza Saffi di Eataly.

“Portare i nostri giovani in Piazza Saffi, riservando loro uno spazio polifunzionale per lo studio e la condivisione di attività ricreative e culturali, significherebbe metterli nelle condizioni di poter usufruire del centro storico tutto l’anno e in una location d’eccezione. Le aule studio” – spiegano i due consiglieri – “rappresentano infatti non soltanto un’importante esigenza per la popolazione studentesca di questa città, ma anche un luogo di incontro strategico volto a stimolare la socialità dei contesti in cui sono inserite. Con la creazione di questi spazi, ritagliati all’interno di un ambiente più ampio e diversificato di commercio e ristorazione, il centro storico di Forlì, alle prese con una crisi ricettiva di lungo corso, potrebbe intraprendere con rinnovato entusiasmo la strada della ripartenza.

Non si tratterebbe di riservare agli studenti tutto Palazzo Framonti” – concludono i consiglieri della Lega consapevoli della proprietà dell’immobile e delle numerose manifestazioni d’interesse pervenute in queste settimane – “ma solo un piano o una porzione dello stesso, in modo da far coesistere questo progetto con altre destinazioni d’uso. Dopo l’esplosione dell’emergenza sanitaria, i nostri ragazzi hanno bisogno di tornare a stare insieme, in luoghi che possano favorire la loro crescita educativa e stimolare la condivisione di esperienze comuni. Tornare a farlo in centro storico, dopo un lungo periodo di isolamento, significherebbe vincere due volte.”