Europei: da vittoria impatto su Pil come nel 2006

0
1110

(Sesto Potere) – Roma – 12 luglio 2021 – L’anno successivo all’ultima grande vittoria degli azzurri al campionato mondiale di calcio del 2006 in Germania, l’economia nazionale è cresciuta in modo sostenuto con un aumento record del 4,1% del Pil a valori correnti mentre il numero di disoccupati è diminuito del 10%.

E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti in occasione della sfida finale del Campionato Europeo di calcio tra Italia e Inghilterra, conclusasi ai rigori con la vittoria degli azzurri, dove in gioco, insieme al prestigio internazionale, c’è anche un rilevante impatto economico ed occupazionale.

Nel 2007 – sottolinea la Coldiretti – si è verificato un incremento delle vendite nazionali all’estero del 10% spinto dal successo di immagine dell’Italia che ha avuto un effetto traino anche sui prodotti Made in Italy. Va registrato anche – rileva la Coldiretti – un aumento 2,36 milioni di stranieri che sono venuti in Italia in vacanza nell’anno successivo la memorabile vittoria che significa in termini percentuali un +3,5%.

Anche se non tutti i risultati positivi possono essere attribuiti alle performance degli azzurri, non c’è dubbio che un’eventuale vittoria in Inghilterra – continua la Coldiretti – è una importante chance per le imprese nazionali sui mercati esteri dopo che l’emergenza Covid ha messo in crisi diversi settori. Una prospettiva che – conclude la Coldiretti – aggiunge valore all’importante presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella ieri sera nello stadio di Wembley in Inghilterra.