Europee, exit poll: Lega al 29%, il Pd supera il M5s

(Sesto Potere) – Roma – 26 maggio 2019 – Ad urne chiuse da pochi minuti, alle 23,  primo multipool (sondaggio della vigilia, in pool ed exit poll) di Swg per il Tg La 7 di Mentana sulla consultazione per la scelta dei 76 europarlamentari che verranno votati in Italia. In vantaggio: la Lega col 26,5% e 29,%;  Pd che supera il M5S   con una percentuale tra il 21 e il 24%; M5s tra il 20 e il 23% ;  Forza Italia con una forbice tra il 9 e l’11%; Fratelli d’Italia  tra il 5 e il 7% ; Più Europa e Italia in Comune fra il 2,5% e il 3,5%; La sinistra fra il 2% e il 3%.

Alla Rai primo  exit poll curato da Opinio per Porta a Porta indica la Lega fra il 27% e il 31%, il Pd fra il 21% al 25%, M5S in calo  fra il 18,5% e il 22,5%, Forza Italia tiene all’8-12%, Fratelli d’Italia al 5%-7%, Più Europa 2,5-4,5%, Europa Verde 1-3%, La Sinistra 1-3%, Partito Comunista 0,1-1,5%.

A Mediaset, invece, gli Intention poll elaborati da Tecné per Matrix , vedono la Lega fra il 26 – 30% ; il Pd  20,5 – 24.5% ; il  M5S   18,5 – 22,5%; Forza Italia  8 – 12%; Fratelli d’Italia 4 – 7% e Più Europa  2 – 5 %.

L’assalto dei Dem al 5 stelle , per gli Instant Poll per Skytg24, vede il Pd   tra il 21,5% e il 24,5% e il M5S fra il 20% e il 23%.

Il secondo  multipool   di Swg per il Tg La 7 di Mentana (vedi tabella qui a destra) corregge leggermente i voti aumentando di un punto di decimale il consenso della Lega e in calo invece: il Movimento 5 stelle , Forza Italia ed anche Fratelli d’Italia.

  La sfida in Piemonte – sempre per  Opinio per la Rai –  vede Alberto Cirio (centrodestra) al  47% e  Chiamparino (centrosinistra) al 38%

scheda elettorale elezioni urna

Si attendono le prime proiezioni per avere  un dato più solido della sfida tra i partiti.

La seconda proiezione Rai ad opera del Consorzio Opinio Italia vede la Lega in testa nel voto per le Europee con il 30%. Conferma ancora il sorpasso Pd ai danni di M5s: 21,8 (+0,5 sulla prima proiezione) contro il 20,7% (anche qui +0,5). Forza Italia è data al 9,8% (-0,2); Fratelli d’Italia confermati al 6%, +Europa al 3,7% (-0,2). Il campione esaminato è ora dell’11%.

Nella seconda proiezione Swg per La7 la Lega è al 33,1%; il Partito Democratico al 21,7%;  il MoVimento 5 stelle al 19%; Forza Italia all’ 8,5%; Fratelli d’Italia al 6,3%; +Europa-Italia in Comune 3,4%;  Europa Verde è al 2,7%, La Sinistra all’1,7% ed  altri al 3,6%

A grandi linee, avremo un’idea di chi ha vinto e chi ha perso, non soltanto in Italia, ma  un po’ ovunque negli altri Paesi europei dove s’è già votato, intorno all’una del mattino di lunedì.

Nel Regno Unito, che ha votato giovedì,  lo scrutinio inizierà in serata e in alcune zone addirittura lunedì mattina.

Il sito web EuropeElects raccoglie i dati di tutti i paesi e pubblica le previsioni di voto stato per stato.

Ma in Italia non si votava soltanto per le Europee.

E si attende con grande interesse lo scrutinio delle schede per gli oltre 3.800 comuni chiamati oggi al  rinnovo dei sindaci e dei consigli comunali che avverrà domani pomeriggio, dalle 14. A risultati ottenuti,  nel tardo pomeriggio, si dovrà mettere in conto in molti Comuni  cosiddetti ‘maggiori’ il successivo eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci   il prossimo 9 giugno 2019.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *