(Sesto Potere) – Cervia – 31 ottobre 2022 – Al via il progetto “EnerCom – la COMunità fa ENERgia”, che intende coniugare i temi dell’innovazione sociale e della transizione green, necessaria non solo per gli aspetti legati alla salute e al benessere, ma anche per la salvaguardia dell’occupazione e la riduzione delle diseguaglianze che crisi pandemica ed energetica hanno causato.

Venerdì 21 ottobre si è svolto il primo appuntamento formativo e di confronto, punto di partenza di un percorso di due anni che ha come obiettivo la definizione ed applicazione di un modello di collaborazione pubblico-privato basato sulla comunità energetica rinnovabile (CER), un modello capace di sostenere al contempo innovazione d’impresa e servizi pubblici, e che verrà sviluppato attraverso laboratori di confronto e co-progettazione con gli operatori economici e con l’elaborazione di uno studio di fattibilità per la realizzazione di una comunità energetica di costa.

Il progetto vede come protagoniste le associazioni di categoria locali che hanno il ruolo fondamentale di coinvolgere gli imprenditori dell’area pilota di Pinarella e Tagliata affinché possano partecipare ai laboratori di co-progettazione per la definizione della CER: Cooperativa Bagnini di Cervia, Confcommercio ASCOM, Confesercenti, CNA, Confartigianato.

A guidare il progetto il Comune di Cervia, con il supporto dell’Associazione Clust-ER Energia e Sviluppo sostenibile di Bologna e di AESS – Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena.

In continuità con il progetto “Battigia eco-accessibile”, attuato nel biennio 2020-2021, “EnerCom” si inserisce all’interno del percorso di realizzazione di laboratori territoriali per la sostenibilità delle imprese promosso dalla Regione Emilia- Romagna attraverso la L.R.14/2014 per l’attuazione dell’Agenda 2030.

L’appuntamento è stato un occasione per illustrare i primi risultati dello studio di fattibilità commissionato dal Comune per la produzione di energia da fonti rinnovabili a Cervia. Uno studio che fa da cornice ad EnerCom, progetto che si integra all’interno di una strategia dell’amministrazione ben precisa, tesa ad aumentare la capacità di auto-produzione ed auto-consumo di energia elettrica, rendendo il territorio più sostenibile e resiliente rispetto alle variazioni di mercato. E’ stato poi illustrato che cos’è una comunità energetica nel quadro delle politiche regionali, nazionali ed europee.

All’incontro hanno partecipato tutte le associazioni di categoria ed imprenditori locali. Il prossimo appuntamento a novembre entrerà nel vivo delle attività, e sarà finalizzato in particolare ad illustrare le caratteristiche della manifestazione di interesse a far parte della CER, che verrà lanciata successivamente dal Comune.