Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia unite per promuovere vacanze in Adriatico

0
946
turista-e-mascherina

(Sesto Potere) – Rimini – 22 giugno0 2021 – Insieme per promuovere sul mercato tedesco le spiagge dell’Alto Adriatico: da Lignano Sabbiadoro e Grado al Golfo di Trieste, dalla Costa Veneziana alla Riviera Romagnola. 

spot campagna turismo tedesco

Continua la collaborazione tra le Regioni Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia,che proprio in questi giorni stanno lanciando sul più famoso sito di previsioni meteo – Wetter.Com – e sul network di canali tv tedeschi Pro 7 / Sat 1, uno spot per invitare famiglie e turisti della vicina Germania a trascorrere le prossime vacanze sulle nostre spiagge. 

“Romagna, Venetien und Friaul Julisch Venetien. Italienische Adria. Nichts liegt näher!”, ovvero “Romagna, Veneto e Friuli Venezia-Giulia. La Riviera Adriatica Italiana. Niente di più vicino!” è il messaggio contenuto nello spot di 20 secondi che, fino al 18 luglio, comparirà con 1.500 passaggi sulla web tv di “Wetter.com e 1.200 passaggi televisivi su canali tv nazionali privati generalisti (PRO 7, SAT 1 , KABEL EINS) e specializzati (SIXX, Sat 1 GOLD, PRO 7 MAXX, Kabel 1 Doku), con un programmazione mattutina dalle ore 6 alle ore 9, dalle 17 alle 20 e dalle 20 alle 23, le fasce orarie più strategiche che garantiranno 115 milioni di contatti complessivi

Torna quindi con la nuova

spot campagna turismo tedesco 2021

campagna di comunicazione, il sodalizio avviato lo scorso anno tra le tre Regioni dell’Alto Adriatico per far fronte tutti insieme alle conseguenze della pandemia, sostenere le rispettive industrie turistiche, duramente colpite dai lunghi lockdown, e promuovere così soggiorni in sicurezza sui nostri litorali, da sempre tra le mete preferite dei turisti tedeschi.  

Inoltre, come per lo scorso anno, è prevista anche una campagna on line sul sito di Wetter.com con “traffic driver”, ovvero banner che rimandano a un’apposita landing page “Für Ihren Urlaub an der Adria” (“Per la sua vacanza sulla Riviera Adriatica”) dedicata all’offerta di vacanza delle tre Regioni e con rimandi ai rispettivi portali turistici.

L’operazione si basa su un accordo triennale tra Friuli Venezia-Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna con un investimento annuale di 300 mila euro (100 mila per ogni Regione) per azioni con un controvalore pari a 1,7 milioni di euro.