(Sesto Potere) – Forlì – 3 settembre 2022 – Dopo la grande partecipazione della prima assemblea, torna a riunirsi lunedì sera il comitato promotore “Clima di elezioni”, formatosi in vista della “Marcia Globale per il Clima” prevista per venerdì 23 settembre anche a Forlì.

Diverse anime della città, dell’associazionismo studentesco al mondo cattolico della Diocesi, si sono messe insieme per due obiettivi in vista di queste elezioni: partecipazione al voto ed elezioni climatiche. 

“Capiamo la sfiducia nei partiti da parte dei cittadini, spesso giustificata. Ma non vogliamo lasciare che essa si trasformi in sfiducia nella politica e astensionismo, soprattutto da parte dei più giovani.”: dice Giulia Rossi, Rete degli Studenti Medi.

“Inoltre, siamo uniti anche perché vogliamo elezioni climatiche. Dopo l’ennesima estate da record appena passata, le catastrofi in giro per il mondo e nel nostro paese, vogliamo mandare un messaggio chiaro: l’ambiente, il clima, non sono punti come altri dentro ad un programma elettorale. Devono essere il punto nevralgico intorno al quale migliorare la nostra società, declinandovi lavoro, energia, istruzione, welfare, mobilità.”: afferma Giacomo Zattini, Fridays For Future Forlì.

“Siamo già un bel gruppo, ma nelle prossime settimane vogliamo raddoppiare il numero di realtà partecipanti. Questi due punti ci riguardano tutti”: conclude Edoardo Russo, presidente di Azione Cattolica Forlì-Bertinoro.

L’appuntamento per tutte le nuove associazioni e singoli cittadini interessati è per lunedì 5 settembre alle ore 20.30 presso Via Valverde 15, secondo piano.

Nella foto: le realtà partecipanti alla prima assemblea: Fridays For Future, Azione Cattolica, Emilia-Romagna Meteo, Parents For Future, Rete degli Studenti Medi, MASCI, Ass. Nuova Civiltà delle Macchine, Legambiente, Tavolo delle Associazioni Ambientaliste, Diocesi Forlì-Bertinoro, Pastorale Sociale, Walk&Talk e privati cittadini.