(Sesto Potere) – Cesena – 10 settembre 2022 – La Fondazione Maratona Alzheimer annuncia l’XI edizione della Maratona Alzheimer che si svolgerà – con partenza da Cesena – domani, domenica 11 settembre 2022 (nella pagina web tutti i particolari, ndr). L’organizzazione della manifestazione, dal titolo:  Insieme per cancellare il silenzio, divenuta punto di aggregazione e partecipazione per migliaia di cittadini e runner, oltre che momento di confronto sui temi delle demenze e dell’Alzheimer.

Di anno in anno l’iniziativa settembrina di Maratona Alzheimer ha mantenuto e ampliato il coinvolgimento dei cittadini, rendendo tutti i partecipanti donatori di una causa importante: la raccolta fondi e la sensibilizzazione sull’Alzheimer e le demenze.

Un tema questo la cui gravità non sfugge all’opinione pubblica e che sarà centrale per il Servizio Sanitario Nazionale: si prevede infatti che in Italia nel 2040 le diagnosi di Alzheimer saranno 2,5 milioni, una vera “bomba ad orologeria” come ha dichiarato Orien Reid, Presidente di Alzheimer’s Disease International (ADI) che ha promosso lo studio sull’andamento della malattia, così come ricorda la Fondazione Maratona Alzheimer. 

“Il periodo trascorso dall’inizio della pandemia ha sottolineato ed aggravato le criticità già evidenti del sistema di assistenza: supporto insufficiente ai caregivers familiari, isolamento degli anziani nelle RSA, disinteresse della società nei confronti di chi si trova ad affrontare questo problema in prima persona o in famiglia. Nel programma della lista Alleanza Verdi e Sinistra questo problema è affrontato con attenzione e centralità, e le proposte concrete per migliorare sono ampie e strutturate, ma soprattutto sostenibili”, ha dichiarato Cristina Mengozzi, (qui nelle foto), candidata alla Camera nella lista Alleanza Verdi e Sinistra, che parteciperà all’evento.

“Sostegno alla ricerca ed alla prevenzione intensiva, potenziamento dell’assistenza domiciliare, valorizzazione del terzo settore e supporto psicologico e personale a sostituzione per dare sollievo ai caregivers familiari: –  prosegue Cristina Mengozzi -. Ma soprattutto occorre riconoscere la demenza come malattia, non accettarla come sintomo naturale dell’invecchiamento, e dare priorità al superamento dell’isolamento delle Residenze per Anziani e al contrasto alla solitudine. Possiamo copiare le esperienze positive all’estero, dove le RSA sono collocate accanto a centri per l’infanzia e scuole, facendo attenzione all’accessibilità con i mezzi pubblici ed all’integrazione con il tessuto sociale.”

“Inoltre, per contrastare la solitudine occorre favorire l’aggregazione, offrendo risposte alle persone autosufficienti disponibili ad accogliere e a vivere in compagnia: ad esempio vanno promosse ed incentivate la coabitazione degli anziani con studenti fuorisede, l’impiego nelle scuole e le attività ricreative a loro dedicate”: conclude la candidata alla Camera nella lista Alleanza Verdi e Sinistra, Cristina Mengozzi.