(Sesto Potere) – Rimini – 20 settembre 2022 – Da Confagricoltura di Forlì-Cesena e Rimini, ieri pomeriggio, nella Tenuta del Monsignore a San Giovanni in Marignano (Rimini), incontro con i candidati alle elezioni del prossimo 25 settembre 2022 per parlare dei temi e dei problemi principali della categoria.

Nell’occasione è stato consegnato ai rappresentanti dei vari partiti il documento “Produrre non è peccato”, in cui sono presenti un sunto delle richieste nazionali di Confagricoltura e un approfondimento dedicato al territorio locale e si chiede di  dare al settore un ruolo adeguato nell’agenda politica del Paese e a portare a Roma i nodi che affliggono l’agricoltura romagnola. 
I punti su cui Confagricoltura chiede ai candidati di esprimersi, in modo da avere un impegno preciso dei vari schieramenti su temi cruciali per l’agricoltura sono: la siccità , il Caro energia, la scarsità di manodopera disponibile e la revisione della Legge 152 in tema di caccia, alla luce dei danni inferti all’agricoltura dalla fauna selvatica.

All’incontro era presente anche Elena Leardini (nella foto in alto), candidata al collegio uninominale del Senato nelle Province di Forlì Cesena e Rimini per Azione-Italia Viva (il Terzo Polo), che ha ringraziato Confagricoltura per l’invito “gradito” ed ha commentato, fra l’altro, parlando dello “stato di sofferenza in cui versa il settore agroalimentare”, un tema che a suo parere: “esige confronto, comprensione, coesione. Occorre affrontarlo in maniera pragmatica, con iniziative ben programmate e che possano essere implementate velocemente, anziché finire impantanate nelle sabbie mobili di una burocrazia incongrua, quando non addirittura incomprensibile. Un’azione necessaria. Meglio: vitale”.