(Sesto Potere) – Rimini – 8 settembre 2022 – “Conte, Salvini, Berlusconi e Meloni hanno fatto cadere Draghi e adesso che agli italiani arrivano bollette impossibili gli chiedono di andare in Europa ad abbattere il costo del gas. È assurdo. Parliamo di cose concrete? Facciamo un piano energetico della Romagna!”: la proposta è di Andrea Gnassi, capolista Pd nel listino proporzionale (Romagna più Ferrara) e candidato del centrosinistra nel collegio uninominale della Camera in provincia di Rimini, che la ribadisce con un post e un video nella sua pagina Facebook.

“In Romagna – spiega Gnassi – stiamo spegnendo i termovalorizzatori perché oggi facciamo la raccolta differenziata. Sull’energia facciamo la stessa cosa – propone – : sì al rigassificatore a Ravenna per una fase temporanea e nel frattempo avviamo un grande piano energetico romagnolo che individua milioni di metri quadri per mettere i pannelli fotovoltaici e le zone migliori per costruire i parchi eolici. In mezzo all’Adriatico ma fuori dall’impatto visivo, nel rispetto dell’ambiente e della bellezza di quella riga blu che Tonino Guerra diceva essere il nostro mare”.

“E vi dico un’altra cosa: chi fa deve pagare meno. Se con le rinnovabili la nostra terra dà energia all’Italia, cambiamo le leggi e diamo ai romagnoli la possibilità di pagare meno le bollette per i piani energetici che sappiamo fare. A Roma lotterò per questo”: promette l’ex sindaco ed oggi candidato Andrea Gnassi.