(Sesto Potere) – Bologna – 30 agosto 2022 – A partire dalle elezioni del prossimo 25 settembre, Bologna è stata individuata, insieme a Roma, Milano, Firenze e Napoli, come sede per lo spoglio dei voti per corrispondenza provenienti dai cittadini italiani all’estero.

Oltre ai seggi ordinari per il voto in città, ne verranno dunque allestiti altri 370 destinati esclusivamente allo spoglio dei voti degli italiani residenti all’estero.

Ciò comporta la necessità di reperire 2.200 persone in più (tra presidenti, segretari e scrutatori) da nominare in surroga per le sezioni dedicate al voto estero che verranno collocate presso un padiglione della Fiera di Bologna.

La costituzione di queste sezioni è in programma nel corso della giornata di domenica 25 settembre (non sabato come per le sezioni ordinarie), in orario tale da consentire ai componenti l’esercizio del proprio diritto di voto. L’orario preciso sarà definito e comunicato dalla Corte d’Appello. Lo spoglio dei voti inizierà dalle ore 23 di domenica 25 settembre.

I cittadini e le cittadine residenti nei Comuni dell’area metropolitana bolognese possono presentare la propria candidatura come presidente o scrutatore/scrutatrice dei seggi voti esteri scrivendo a seggiaire@comune.bologna.it e indicando: nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, email e telefono.

Si tratta di un vero e proprio appello.

Per i soli residenti nel Comune di Bologna è possibile inviare la candidatura volontaria come presidente o scrutatore/scrutatrice di seggio ordinario e seggio per lo scrutinio dei voti esteri presentando la domanda tramite il modulo online.

Il Comune di Bologna assegnerà le candidature pervenute secondo le proprie esigenze organizzative.