Elezioni Cesenatico, Padovan: “Ecco le politiche giovanili di FdI”

0
147

(Sesto Potere) – Cesenatico – 27 settembre 2021 – “Politiche giovanili troppo spesso ignorate e così Cesenatico non lascia sprigionare tutte le energie che ci sono sul territorio”: con queste premesse Fratelli d’Italia comunica di “voler riportare al centro le nuove generazioni, dando risposte alle loro aspettative e necessità” anche attraverso l’inserimento in lista alle elezioni comunali del 3 e 4 ottobre di ragazzi che “si sono voluti mettere in gioco in prima persona”, come: Sebastiano Padovan, studente universitario, con i suoi 19 anni il più giovane candidato in lista con Fratelli d’Italia.

Padovan e Giorgia Meloni

“A Cesenatico non è presente un’efficace rappresentanza giovanile in consiglio comunale, anche per questo mi sono candidato – spiega Padovan – L’attenzione per i giovani deve crescere, ma anche i giovani devono impegnarsi in prima persona per portare le proprie istanze in Comune: mi sono confrontato con tanti ragazzi e come Fratelli d’Italia ci impegneremo su diversi aspetti delle politiche giovanili”.

“Credo sia necessario intervenire – aggiunge – per mettere in contatto le nuove generazioni con il mondo imprenditoriale: l’Amministrazione dovrebbe promuovere la costituzione di una piattaforma che dia la possibilità ai ragazzi che hanno un’idea imprenditoriale, un progetto di startup, di entrare in relazione con possibili finanziatori o partner del progetto stesso”.

Come è noto, la sicurezza è uno dei cavalli di battaglia di Fratelli d’Italia. “Abbiamo bisogno di più forze dell’ordine sul territorio – osserva il giovane candidato – ma informazione e formazione sono due aspetti fondamentali per fare prevenzione e queste politiche devono coinvolgere le giovani generazioni: credo sia necessario promuovere momenti dedicati all’autodifesa, dove spiegare come reagire davanti a situazioni di potenziale pericolo”.

“Ma i giovani hanno bisogno anche di luoghi dove potersi esprimere e socializzare e su questo bisogna aprire un proficuo dialogo con i cittadini – conclude Sebastiano Padovan – Da parte mia mi impegnerò per realizzare una zona pubblica e gratuita adibita al calisthenics e alla ginnastica”.