(Sesto Potere) – Castrocaro – 22 aprile – nella giornata di oggi, il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, ha fatto visita a Castrocaro Terme e Terra del Sole, accompagnato da deputato forlivese della Lega Jacopo Morrone e dal candidato sindaco sostenuto dal centrodestra Francesco Billi (i tre in foto qui nella pagina).

È la prima volta per un Ministro del Turismo nel Comune termale nella città romagnola.

L’esponente del Governo Nazionale ha incontrato le associazioni locali, visitato Palazzo Pretorio  a Terra del Sole, la Fortezza di Castrocaro e lo stabilimento termale.

Durante la conferenza stampa di chiusura il Ministro Garavaglia ha fra l’altro affermato: “Ho conosciuto una comunità che può tornare ad avere nel turismo un importante motore di crescita. Serve attenzione per il termalismo come eccellenza italiana e lavoro per sostenere un rinnovato sforzo finalizzato a far conoscere le nostre ricchezze in maniera più competitiva rispetto alle altre nazioni. Sono rimasto stupito dalle bellezze di Castrocaro Terme e Terra del Sole che conoscevo finora quasi esclusivamente per il Festival. Invece ho trovato tanta cultura e una radicata vocazione turistica che deve essere valorizzata sempre più con soluzioni aggiornate e partendo dal basso, coinvolgendo il volontariato e gli operatori locali”.

“Nel candidato Billi ho riconosciuto la grinta e la preparazione necessarie per ottenere risultati significativi”: ha detto Garavaglia tirando la volta al candidato sindaco sostenuto dal centrodestra.

Da parte sua lo stesso Francesco Billi ha dichiarato: “Ringrazio di cuore il Ministro del Turismo Garavaglia. La sua visita è stata un’occasione importante per confrontarsi sul futuro turistico di Castrocaro Terme e Terra del Sole. Abbiamo parlato delle difficoltà degli imprenditori del settore, degli ostacoli burocratici e delle opportunità esistenti per valorizzare in maniera efficace i centri storici. Inoltre ci siamo confrontati sulle prospettive del termalismo, che rappresenta per noi un orgoglio e una radicata vocazione rivolta all’ospitalità, al benessere e alla salute delle persone, anche come prevenzione. Dal Ministro abbiamo ricevuto tanta attenzione. Credo che il nostro Comune debba rinnovarsi nel rispetto dell’identità locale sfruttando un immenso patrimonio di volontariato, eventi, esperienze, imprenditorialità e patrimonio storico. Anche lo sport può diventare un’opportunità in questo senso”.

“Ma è importante che la futura amministrazione sostenga l’orgoglio della nostra comunità, senza dimenticare l’immagine turistica del territorio in termini di decoro e arredo. Abbiamo tanto da raccontare ai visitatori. Serve rinnovare la segnaletica turistica, ma dobbiamo guardare anche a soluzioni aggiornate, alla digitalizzazione e al turismo immersivo. C’è davvero tanto lavoro da fare condividendo gli obiettivi e coinvolgendo il territorio.”: ha concluso Francesco Billi.