(Sesto Potere) – Cesena – 11 settembre- “In questo fine settimana di banchetti, a Cesena c’è stato un tema ricorrente oltre al caro bollette, quello della sicurezza. In tanti ci hanno infatti ricordato come la zona della stazione sia un’area critica della città, dove lo spaccio è una triste realtà, dove gli episodi criminosi si susseguono. Bisogna intervenire con decisione, non con i soliti proclami del Comune e le promesse al vento della sinistra, ma con azioni decise a riportare la legalità in questa zona”.

stazione cesena

Con queste parole Alice Buonguerrieri, unica romagnola candidata alla Camera per Fratelli d’Italia, e il coordinatore comunale del partito, Luca Lucarelli, evidenziano la necessità di cambiare drasticamente strategia nella gestione di quest’area, dove teppisti e criminali agiscono indisturbati con furti, atti vandalici, aggressioni e spaccio.

Per Fratelli d’Italia “la sicurezza viene prima di qualsiasi altra cosa”. E sulla situazione della stazione di Cesena gli interventi del partito si susseguono.

“Non sono risultate sufficienti due interrogazioni regionali e una parlamentare per convincere la sinistra a mettere mano a questo problema, che da troppo tempo sta colpendo la città romagnola – spiegano Buonguerrieri e Lucarelli – Bisogna intervenire al più presto, è necessario aprire un posto della Polizia Ferroviaria (Polfer) all’interno o all’esterno della stazione, un presidio fisso, che possa essere operativo sulle 24 ore. Inoltre sarà importante sfruttare a dovere la rete di video sorveglianza per cui il Comune aveva stanziato diversi milioni di euro ma su cui non si sono mai avuti reali riscontri. In tutte le ore della giornata si registrano azioni di criminalità, ma è in quelle notturne che la zona rischia di diventare no-limits, quando diverse baby gang imperversano indisturbate a infastidire e molestare passanti e passeggeri.”

buonguerrieri

“Diventa quindi fondamentale agire al più presto e garantire così la sicurezza a tutti i cittadini che ogni giorno frequentano la stazione di Cesena e i suoi dintorni, dove sono presenti i principali istituti scolastici della città”: concludono i due esponenti di FdI.