E45, aiuti ai danneggiati del “Puleto”, Di Maio (Pd): “Il Governo sia rapido”

(Sesto Potere) – Forlì – 1 agosto 2019 – Dopo l’accordo sottoscritto tra i sindacati e la Regione Emilia-Romagna il 23 luglio scorso sugli aiuti destinati ai lavoratori che hanno subito un danno a seguito della chiusura del viadotto Puleto, la parola adesso spetta al governo.

strada e45

È l’esecutivo, infatti, che deve emanare il decreto di ripartizione delle risorse fra le regioni. Un fondo per le indennità dei lavoratori pari a 10 milioni di euro che dovrà poi essere suddiviso fra Emilia-Romagna, Toscana e Umbria. Dopo l’appello lanciato dalle sigle sindacali, anche il deputato romagnolo del Pd Marco Di Maio è intervenuto sulla vicenda per sollecitare una risposta in tempi rapidi da parte del governo.

“Ho presentato al Presidente del Consiglio Conte un’interrogazione per sapere, dopo l’importante intesa raggiunta in Emilia-Romagna, quali siano i tempi di emanazione del provvedimento di riparto delle risorse e soprattutto i criteri applicativi” ha affermato il parlamentare, che più volte in questi mesi è intervenuto sulla questione della chiusura del viadotto Puleto.

“Auspico – ha aggiunto Marco Di Maio – che questa volta, a differenza del passato, il governo dia una riposta in tempi rapidi: ulteriori esitazioni non solo non sarebbero giustificate ma non farebbero altro che ricadere ulteriormente su cittadini e imprese che hanno già subito gravissime ripercussioni sul piano economico e lavorativo” ha concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *