Di nuovo balneabili tutte le acque della costa riminese

(Sesto Potere) – Bologna – 7 agosto 2019 – I risultati definitivi delle analisi effettuate da Arpae hanno confermato che anche i sette punti monitorati mercoledì 31 luglio hanno concentrazioni batteriche (escherichia coli e enterecocchi intestinali) entro i limiti di legge, e dunque che la situazione che aveva portato al divieto di balneazione per alcuni tratti della costa riminese deve considerarsi temporanea e limitata nello spazio.

spiaggia romagnola

Tornano dunque balneabili anche le acque di: Savignano sul Rubicone (Savignano); Rimini (Rivabella Turchetta); Misano Adriatico (Rio Agina, Porto Verde/Porto Canale 100m N); Riccione (Foce Marano 50m N, Porto Canale 100m N) e Cattolica (tra 1 e 2 scogliera).

Con il risultato di queste analisi tornano dunque balneabili tutte le acque della costa  romagnola.

Il sistema di monitoraggio delle acque di balneazione – spiega Arpae Emilia-Romagna  – risponde rigorosamente alle norme e negli anni, oltre a salvaguardare le criticità attraverso i divieti temporanei di balneazione, ha consentito di classificare le acque di balneazione dell’Emilia-Romagna, 88 delle quali risultate di qualità “eccellente” su 97.

Il quadro della situazione è disponibile sul sito web  di Arpae/Balneazione 
Aggiornamento balneabilità giovedì 1 agosto 2019

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *