(Sesto Potere) – Forlì – 30 dicembre 2021 – Garantito per tutto il 2022 il Superbonus sulle case unifamiliari cancellando i precedenti riferimenti a tetti Isee, a limitazioni all’abitazione principale e a termini di comunicazione Cila. Lo comunica il parlamentare romagnolo Marco Di Maio, vice presidente dei deputati di Italia Viva, a poche ore dall’approvazione definitiva della legge di bilancio 2022.

“Una scelta corretta quella del Governo – afferma il deputato – perchè consente di dispiegare le potenzialità di questa misura anche per tutto il 2022 e non compromette molti progetti avviati o che stanno per avviarsi, rallentati da problemi burocratici, carenza di materiali e motivazioni indipendenti dalla volontà dei privati o delle imprese coinvolte. Sarebbe stato folle bloccare a metà anno la validità del bonus, cambiando le regole in corso d’opera”.

Nella legge di Bilancio si conferma il vincolo di avanzamento dei lavori del 30% al 30 giugno 2022, mentre viene prorogato il Superbonus per gli impianti fotovoltaici e si introduce un’agevolazione per le opere di abbattimento delle barriere architettoniche.

Vengono ricomprese le spese delle nuove asseverazioni nel perimetro dei vari bonus edilizi e previsto che il decreto antifrode non trovi applicazione per gli interventi in edilizia libera sotto i 10 mila euro. I benefici del Superbonus diventano accessibili anche per le abitazioni collegate al teleriscaldamento.