Dazi Usa su prodotti Emilia-Romagna, Bonaccini: Appello a Conte e Ue

(Sesto Potere) – Bologna – 3 ottobre 2019 – Il governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini , anche a nome della giunta regionale, ribadisce con una nota  un forte e chiaro  ‘no’ ai dazi americani e a quelle che ha definito “le guerre commerciali” (c’è la questione dall’embargo voluto dalla Russia dopo le sanzioni decise dall’Unione Europea  per i fatti dell’Ucraina, ndr) che colpiscono soprattutto regioni come l’Emilia-Romagna.

“L’Emilia-Romagna , regione  ai vertici nazionali ed europei per  l’ export grazie alla qualità dei suoi prodotti. E a pagare non possono essere imprese e lavoratori che hanno la sola colpa di saper fare e fare bene”: ricorda Bonaccini.

Infine il presidente dell’Emilia-Romagna invita il governo del premier Conte (con lui nella foto a lato, ndr) e la stessa Commissione europea ad attivarsi “subito” per scongiurare “la crisi di tanti comparti, a partire da quello agroalimentare, e la perdita di posti di lavoro”.

Coldiretti ha stimato in 4,2 miliardi di euro il valore  complessivo dei migliori prodotti italiani che arrivano sulle tavole degli Stati Uniti e che  potrebbero essere colpiti da pesanti tariffe e dazi annunciati dal governo Trump . Nel mirino: dal Parmigiano Reggiano al Grana Padano, dalla Mozzarella di Bufala Campana al Pecorino, dai Prosciutti di Parma e San Daniele all’ Extravergine di Oliva, ma anche  pasta, conserve di pomodoro, Prosecco, Chianti e Primitivo ed altri vini oltre ad una selezione infinita di prodotti tipici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *