Daphne: ottima salute per la riviera romagnola

0
170

(Sesto Potere) – Rimini – 31 maggio 2021 – Acque pulite per l’Adriatico con trasparenza oltre i 3 metri, poca clorofilla e buona ossigenazione sui fondali. Sono buoni i rilievi sui parametri chimico-fisici delle acque eseguiti, giovedì 27 maggio, dalla Struttura Operativa Oceanografica Daphne di Arpae nella zona di mare che va da Lido di Volano a Cattolica, passando dai lidi ferraresi a quelli ravennati, poi da Bellaria Igea-Marina, Rimini, Riccione e Misano Adriatico.

spiaggia romagnola

I lockdown e le restrizioni per il turismo nautico dettate dalla pandemia hanno garantito un minor impatto antropico sull’ambiente marino, come certificato anche dall’ultimo rapporto, emesso il 27 maggio, dall’European Environment Agency (https://www.eea.europa.eu/highlights/eeas-latest-annual-environmental-performance).

Sul fronte della “salute” delle acque marine, l’Emilia Romagna è al top.

Con oltre il 92 per cento delle acque di balneazione definite “Eccellenti” – in base alle norme di legge stabilite dal Ministero dell’Ambiente e dalla Commissione Europea – le acque della Regione superano, per qualità, sia la media italiana sia quella europea (dell’85%) ma anche Paesi come Spagna e Francia sempre secondo il rapporto dell’ European Environment Agency.

Le temperature delle acque superficiali rilevate variano da un minimo di 17°C nelle stazioni più al largo ad un massimo di 20 °C in quelle più in costa.