(Sesto Potere) – Forlì – 28 ottobre 2021 – Sono quattro le proposte sviluppate per il territorio di Forlì-Cesena durante l’ultimo incontro #4 Co-progettare di HeraLAB, un laboratorio e momento di dialogo durante il quale alcuni rappresentati della comunità locale coinvolti dal Gruppo Hera si confrontano per creare, progettare e realizzare idee innovative con un unico scopo: rendere sempre più sostenibile la vita dei cittadini, tutelare le risorse e l’ambiente.

Così si conclude un percorso iniziato un anno fa e si apre ora una nuova fase dedicata alla realizzazione dei progetti. Le iniziative, finanziate dalla multiutility, saranno attuate entro il 2023.

HeraLAB è uno dei progetti, illustrati anche nel report di sostenibilità “Costruire insieme il futuro”, a cui il Gruppo Hera dà vita per coinvolgere attivamente i cittadini, nel convincimento che il cambiamento, se è fatto insieme, viene meglio mettendo le persone nelle condizioni di fare davvero la differenza, renderle protagoniste in prima persona, a favore del proprio territorio, nell’interesse dell’ambiente e delle generazioni future.

I progetti di HeraLAB per l’ambiente: la sostenibilità è una sfida che coinvolge tutti

Il progetto “Alberghi Green” nasce daquanto emerso in alcune recenti analisi di marketing turistico, che dimostrano come il tema della sostenibilità ambientalesiasempre di più attrattivo per l’offerta turistica italiana. Con questo progetto si punta alla creazione di un marchio che andrà a caratterizzare le strutture alberghiere che faranno scelte di sostenibilità nella gestione delle loro attività.

Per il progetto su “Il distretto calzaturiero di San Mauro Pascoli” (Fashion Valley), il più importante in Emilia-Romagna e un’eccellenza italiana a livello mondiale, il LAB ha chiesto ad Hera di coordinare uno studio, finalizzato a verificare se nell’ambito della filiera calzaturiera ci sono dei processi produttivi sui quali è possibile innestare iniziative di circolarità. Con “Protocolli con il terzo settore” si punta invece alla stesura di un protocollo con il Centro Servizi di Volontariato VolontaRomagna ODV per definire delle formule di collaborazione strutturata con Enti del Terzo Settore sui temi della prevenzione dei rifiuti, sulla qualità della raccolta differenziata e sul decoro urbano. Infine, con l’iniziativa “Buone pratiche di economia circolare” l’obiettivo è selezionare abitudini virtuose da diffondere, attraverso vari strumenti di comunicazione tra cui una App, per mettere in pratica la circolarità nella vita quotidiana dei cittadini.

Massimo Vai, Gruppo Hera: “insieme per vincere le sfide attuali”

“HeraLAB è nato per favorire l’ascolto della comunità locale attraverso incontri con suoi rappresentanti, affrontando temi anche critici e co-progettare iniziative in risposta alle necessità emerse – afferma Massimo Vai, Direttore Centrale Strategia, Regolazione ed Enti Locali del Gruppo Hera – perché se vogliamo affrontare e vincere le sfide attuali è necessario agire insieme, facendo squadra e moltiplicando le forze. Il Gruppo Hera– conclude Vai – vuole avere un ruolo abilitante in questo scenario, impiegando le proprie risorse e competenze per valorizzare fino in fondo l’impegno di chiunque voglia spendersi per contribuire a gettare le basi di un futuro sempre più sostenibile, resiliente e inclusivo”.

I componenti dell’HeraLAB di Forlì-Cesena

Il LAB di Forlì-Cesena è formato da 11 rappresentanti dei diversi portatori d’interesse locali, nominati dal Consiglio d’Amministrazione di Hera a fine marzo 2020.

Per l’ambito “Ambiente e generazioni future” è stata coinvolta Benedetta Siboni, professoressa del Dipartimento forlivese di Scienze Aziendali dell’Università di Bologna.

Per l’ambito “Comunità locale”, Lia Benvenuti, Direttore generale dell’ente di formazione professionale Technè e Lisa Stoppa referente del Centro servizi di volontariato Volontaromagna ODV.

Per gli ambiti “Clienti” e “Fornitori” partecipano Rocco De Lucia, titolare di Siropack Italia; Eugenio Battistini, responsabile area economica Confartigianato Federimprese Cesena, Giuseppe Ricci, presidente Consorzio Cesenatico Bellavista; Filippo Zamagni, ex presidente Giovani Imprenditori Confindustria Forlì e Paola Sansoni, imprenditrice e vice presidente CNA Nazionale.

Per l’ambito “Fornitori” prendono parte al LAB Luca Bartoletti, coordinatore provinciale e responsabile sede di Forlì-Cesena di Irecoop Emilia-Romagna, e Loris Fusconi, responsabile acquisti del Consorzio Formula Ambiente. Infine, per la “Pubblica amministrazione”, partecipa Lucia Capodagli, direttore del Consorzio di Bonifica della Romagna.

I 5 incontri di HeraLAB sono stati coordinati da Michela Ronci, Responsabile progetto HeraLAB della multiutility e Andrea Raggi, Area manager dell’area territoriale di Forlì-Cesena. Di volta in volta sono stati coinvolti i responsabili delle varie aree di business, a seconda dei temi individuati e della macroarea di attività (acqua, energia o ambiente).

Costruire insieme il futuro

HeraLAB è solo uno dei numerosi esempi di progetti di community engagement promossi da Hera e illustrati nel nuovo report della multiutility “Costruire insieme il futuro” disponibile online all’indirizzo www.gruppohera.it/report. Progetti che coinvolgono, oltre all’azienda, i cittadini, i clienti, le organizzazioni e associazioni del territorio affinché tutti, intervenendo sui propri comportamenti quotidiani, possano diventare protagonisti del cambiamento e contribuire al raggiungimento di obiettivi fondamentali in termini di sostenibilità, efficienza e inclusione sociale.