Crollo in E45 nel cesenate, Ragni (Forza Italia): Tavolo ad hoc e fondi straordinari per messa in sicurezza

(Sesto Potere) – Cesena – 11 novembre 2019 – In merito all’ incidente che s’è registrato questa mattina a Cesena  :  alcune lastre del fondo stradale del cavalcavia della E45, che passa sopra via Zavalloni,  hanno ceduto creando parecchia preoccupazione e lasciando un vistoso buco sulla sede stradale, si registra l’intervento di Fabrizio Ragni, coordinatore comunale di Forza Italia e candidato   per il partito alle prossime elezioni regionali del 26 gennaio 2020, che con una nota commenta: “Sulla strada sottostante sono caduti calcinacci che però non hanno creato danni a veicoli o persone dal momento che in quel preciso momento, per una caso fortuito,  non transitava nessuno. Ma ogni volta , visto che lungo  l’asta dell’E45 gli incidenti si susseguono ormai senza soluzione di continuità , non possiamo confidare sulla Dea Bendata o affidarci al caso , nella speranza che non ci scappi il morto. E’ necessario affrontare una volta e per tutte il problema della messa in sicurezza dell’arteria e coinvolgere tutti gli attori istituzionali che per legge devono garantire l’ordinaria viabilità e la sicurezza dei trasporti”: suggerisce Fabrizio Ragni.

ragni e bernini

“Chiediamo all’Anas in primis, ma anche ai sindaci, al presidente della Provincia  ed al prefetto di istituire un tavolo permanente per tenere monitorata l’arteria , affidandone il controllo ad un ente terzo, e provvedere al suo ammodernamento soprattutto negli snodi più  trafficati, come il tratto fra Verghereto e  Cesena, affinché sia garantito lo scorrimento dei mezzi privati , pubblici e commerciali. Chiediamo inoltre alla Regione, solitamente parca nei trasferimenti dei fondi per l’ammodernamento delle infrastrutture della Romagna , a valutare un fondo ad hoc per sostenere in proprio le opere di somma urgenza che si dovessero valutare come essenziali  in questa fase”:

è l’appello finale del candidato alle elezioni regionali per Forza Italia Fabrizio Ragni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *